Descrizione

Nuova Zelanda e isole Fiji – Tour individuale con partenza dall’ Italia – 30 giorni / 26 notti

Giorno 1 e 2: Milano Linate / Londra / Auckland
Partenza da Milano Linate in tarda mattinata con il volo British Airways diretto a Londra. Arrivo a Londra, cambio di aeromobile e proseguimento con il volo Air New Zealand diretto ad Auckland. Pasti e pernottamenti a bordo.

Giorno 3: Auckland
Arrivo all’aeroporto di Auckland nella prima mattinata del giorno 3. Trasferimento in pullman al vostro hotel e sistemazione immediata nella camera riservata (early check-in). Resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: hotel Mercure Auckland*** in Standard Room.

Giorno 4: Auckland
Intera giornata a disposizione per la visita della città. Sistemazione presso: hotel Mercure Auckland*** in Standard Room.

Giorno 5: Auckland / Bay of Islands ( 232 km circa )
Ritiro dell’auto a noleggio in città e partenza in direzione nord verso Bay of Islands attraversando il grande ponte sul porto di Auckland. Nel tragitto tra un paese e l’altro si possono ammirare foreste d’alberi autoctoni, i paesaggi tipici della campagna neozelandese e una serie di spiagge e insenature. Giunti a destinazione, potrete fare un giro in barca nelle isole o raggiungere in traghetto la graziosissima Russell. Qui sorge anche il sito storico di Waitangi, dove nel 1840 fu firmato il trattato tra Inglesi e Maori che diede vita alla Nuova Zelanda moderna. Sistemazione presso: hotel Kingsgate Autolodge*** in Standard Room.

Autoleggio: Toyota Corolla o similare
Ritiro: giorno 5 a Auckland – Riconsegna: giorno 12 a Wellington.
Chilometraggio illimitato.
Assicurazione rischi civili base con massimale per legge.
Assicurazione danni al veicolo, con franchigia riducibile in loco.
Tasse e spese amministrative incluse.
Supplemento per riconsegna in luogo diverso dal ritiro (drop off charge) da pagarsi in loco.

Giorno 6: Bay of Islands
Potrete visitare alcuni dei luoghi più belli di questa zona: Kerikeri, Doubtless Bay, Cape Brett Hole e Cape Reinga, il punto più a nord della Nuova Zelanda. Cape Reinga si trova alla fine di una quasi infinita lingua di terra, che punta verso nord, la cui costa occidentale è costituita dalla famosa 90 Mile Beach. Cape Reinga è un luogo sacro per i Maori, che lo considerano il punto in cui le anime dei morti lasciano la terra per entrare nell’aldilà. Sistemazione presso: hotel Kingsgate Autolodge*** in Standard Room.

Giorno 7: Bay of Islands / Coromandel ( 410 km circa )
Lungo la Pacific Coast Highway raggiungerete la penisola di Coromandel, destinazione privilegiata per le vacanze estive, famosa per le sue spiagge immense, romantiche insenature e percorsi naturalistici. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. Resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: hotel Aotearoa Lodge*** in Studio Unit.

Giorno 8: Coromandel
Intera giornata a disposizione. Sistemazione presso: hotel Aotearoa Lodge*** in Studio Unit.

Giorno 9: Coromandel / Mt. Tongariro ( 354 km circa )
Vi aspetta un’altra giornata in cui sarete circondati dalla natura selvaggia della Nuova Zelanda. Proseguendo tra foreste di pini e panorami vulcanici, raggiungerete Taupo, che si trova sulle sponde dell’omonimo lago, il più grande della Nuova Zelanda. Avrete qui a disposizione molte attività tra cui pesca alla trota, crociere sul lago, escursioni in kayak, passeggiate e paracadutismo. Vi addentrerete poi nel cuore del Tongariro National Park. Sistemazione presso: Skotel Alpine Resort*** in Standard Room.

Il Tongariro National Park è il parco nazionale più antico del paese (il quarto ad essere stato istituito nel mondo), riconosciuto anche Patrimonio Mondiale dell’Umanità per la sua importante cultura maori e per le sue bellezze e particolarità vulcaniche. Si estende per circa 800 km2 tra le due principali città neozelandesi, Auckland e Wellington, ha un clima temperato e ospita le montagne sacre dei maori, tre vulcani che nel 1887 furono ceduti al governo neozelandese affinché ne garantisse la salvaguardia. Si tratta di: Mt. Tongariro (1.967m) da cui prende nome il parco stesso (in maori ‘Fuoco Portato Via’); Mt. Ngauruhoe (2287m, Regno di Mordor nella trilogia del Sognore degli Anelli) e il più alto Mt. Ruapehu (2.797m, Mount Doom nella trilogia del Signore degli Anelli), sede di ghiacciai e attivissimo vulcano, oltre che rinomata località sciistica. All’ interno del parco ci si può avventurare in innumerevoli passeggiate e circuiti escursionistici di durata variabile e fra questi il più famoso è senz’altro il Tongariro Crossing, un cammino di 6/7 ore che attraversa il parco, passando ai piedi di Mt. Ngauruhoe e di Mt. Tongariro, lungo paesaggi vulcanici, altopiani lunari, laghetti color smeraldo, sorgenti di acqua calda e rigogliose foreste di latifoglie, territori che sono stati l’ambientazione del Signore degli Anelli”. A livello faunistico, il parco ospita cinquantasei specie diverse di uccelli e le uniche due specie di pipistrelli neozelandesi.

Giorno 10: Mt. Tongariro
Intera giornata a disposizione per l’esplorazione del Tongariro National Park. Sistemazione presso: Skotel Alpine Resort*** in Standard Room.

Giorno 11: Mt. Tongariro/ Wellington ( 340 km circa )
Partenza in direzione Wellington. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. Resto della giornata dedicata alla visita della città. Sistemazione presso: hotel Ibis Wellington*** in Standard Room.

Giorno 12: Wellington / Picton / Motueka ( 224 km circa )
Riconsegna del veicolo a noleggio e imbarco sul traghetto delle ore 9.00 diretto a Picton (durata 3 ore 10). La traversata dello stretto di Cook è a dir poco spettacolare: si snoda tra fiordi e panorami bellissimi e non è raro avvistare balene. Giunti a Picton intorno alle 12.30, ritirerete la vostra nuova auto a noleggio e proseguite verso Motueka. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: Nautilus Lodge Motel in Studio Room.

Autoleggio: Toyota Corolla o similare
Ritiro: giorno 12 a Picton – Riconsegna: giorno 19 a Christchurch.
Chilometraggio illimitato.
Assicurazione rischi civili base con massimale per legge.
Assicurazione danni al veicolo, con franchigia riducibile in loco.
Tasse e spese amministrative incluse.
Supplemento per riconsegna in luogo diverso dal ritiro (drop off charge) da pagarsi in loco.

Giorno 13: Motueka (Abel Tasman National Park)
Dal villaggio di Motueka potrete accedere ad uno dei parchi più frequentati dai turisti: l’Abel Tasman National Park, che prende il nome dall’ omonimo esploratore olandese. Una breve crociera su una comoda nave traghetto vi condurrà al punto di partenza di un favoloso trekking lungo uno dei più famosi sentieri del parco, da cui si potranno ammirare le più belle spiagge del parco, calette e una flora molto rigogliosa; la camminata può durare da 2 a 3 ore e mezza. E’ possibile anche fare un’ escursione in kajak o in barca costeggiando il parco. Sistemazione presso: Nautilus Lodge Motel in Studio Room, Motueka.

Giorno 14: Motueka / Franz Josef ( 462 km circa )
Partenza in direzione dei ghiacciai di Franz Josef. Attraverserete la piccola località agricola di Hokitika, la cui campagna sta cercando di ritrasformarsi in foresta e la bellezza dei fiumi è grezza, pressoché primordiale. Il primo insediamento di hokitika risale al 1860, quando fu scoperto l’oro sulla costa occidentale. Per questo Hokitika ha ancora il carattere di una “città di frontiera”, anche se oggi la sua fonte di ricchezza è la pietra verde, ovvero la giada neozelandese. La strada tra Hokitika e Greymouth permette di ammirare la costa occidentale in tutta la sua intoccata bellezza. Greymouth ha una lunga storia di estrazione dell’oro. Si tratta del maggiore centro della costa occidentale, famoso per le eccezionali vedute sul mare. Rafting sulle rapide, kayak sul mare e ricerca dell’oro al setaccio sono alcune delle attività che esso offre. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. Resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: hotel Punga Grove*** in Studio Unit.

Il Westland Tai Poutini National Park si estende dalle alte vette delle Alpi Meridionali alle desolate coste ad ovest e si divide in due enormi ghiacciai: il Franz Josef Glacier e il Fox Glacier. Il Franz Josef Glacier è una lingua di ghiaccio lunga 12 km che scende a strapiombo in una spettacolare cascata. il Fox Glacier, lungo 14 km, scende da 3000 a 200 m sul livello del mare, nella Gillespies Bay. Entrambi i ghiacciai devono poi la loro spettacolarità al fatto di essere gli unici al mondo, a questa latitudine, ad arrivare così vicini al mare. In pratica formano veri e propri fiumi di ghiaccio che scivolano verso il mare, ad una velocità di circa un metro al giorno. Al di sopra dei ghiacciai domina il Mt. Cook, la cima più alta dell’emisfero australe, stranamente simile al Monte Bianco, chiamato dai nativi Aorangi, ovvero il “Foratore di Nuvole”. A Franz Josef vi suggeriamo di provare un volo panoramico di 40 minuti per ammirare dall’alto la costa e i ghiacciai. L’escursione prevede anche l’atterraggio sulla vetta di uno dei ghiacciai. In alternativa potrete intraprendere un’escursione a piedi della durata di circa 3 ore per esplorare la base del Franz Josef Glacier. Il Fox, sebbene meno conosciuto dell’altro, ha un’atmosfera più alpina del Franz Josef e vale la pena visitarlo percorrendo la passeggiata intorno al lago Matheson, che offre uno degli scenari più belli della Nuova Zelanda: il Mt. Cook e il Mt. Tasman riflessi nelle acque calme e limpide del lago. Tra il ghiacciaio Fox e la località di Haast si trovano infine Thunder Creek, Fantail Fall e Knight Point, luoghi singolari con meravigliose cascate che vale la pena visitare.

Giorno 15: Franz Josef
Giornata dedicata alla vostra escursione prescelta. Sistemazione presso: hotel Punga Grove*** in Studio Unit.

Giorno 16: Franz Josef / Te Anau ( 509 km circa )
Partenza per Te Anau, dove ammirerete i meravigliosi fiordi Doubtful Sound e Milford Sound. Lungo il percorso attraverserete le Alpi del Sud attraverso il passo di Haast e potrete sostare in numerosi luoghi incantevoli per ammirare il panorama e scattare numerose fotografie. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. Sistemazione presso: hotel Kingsgate Te Anau*** in Standard Room.

Il Fiordland National Park è la terra dei fiordi ed è il più grande dei parchi nazionali neozelandesi e allo stesso tempo la riserva naturale meno accessibile. Questo luogo, di impressionante bellezza, rappresenta una tappa obbligata durante un viaggio in questa terra. Fiordi, laghi montani, cascate, estesi boschi ed una fauna molto varia (si segnalano delfini, foche, cervi e numerosi uccelli tra cui i kiwi e i kakapo) caratterizzano questo territorio attraversato da alcuni dei percorsi da trekking più famosi del paese: il Milford, il Kepler, il Dusky e l’Hollyford track. Milford sound è il più visitato di tutti i fiordi del parco: lungo 22 km, è dominato dallo splendido Mitre Peak, maestoso nei suoi 1.695 metri, dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Le sue calme acque che riflettono le vette circostanti, le sue impressionanti pareti granitiche, le innumerevoli cascate e la sua popolazione di foche, pinguini e delfini, lo rendono assolutamente imperdibile.

Giorno 17: Te Anau
Intera giornata a disposizione per visitare il più affascinante fiordo della Nuova Zelanda. Sistemazione presso: hotel Kingsgate Te Anau*** in Standard Room.

Giorno 18: Te Anau / Dunedin ( 290 km circa )
Partenza con la vostra auto a noleggio verso Dunedin. Lungo il percorso potrete ammirare i bellissimi paesaggi dell’Isola del Sud, in una regione rigogliosa, circondata da foreste pluviali e verdi colline, lungo una costa incontaminata. Dunedin fu fondata nel 1848 da una comunità di coloni presbiteriani scozzesi provenienti da Edimburgo e conserva numerosi edifici storici di quell’epoca. Dunedin è sede della Otago University, da sempre il più importante centro di cultura del paese e, inoltre, è famosa per essere la capitale della moda della Nuova Zelanda. Qui hanno i loro atelier i più importanti stilisti del paese. Nelle vicinanze della città è possibile ammirare colonie di pinguini, foche e albatros. Sistemazione presso: hotel Mercure Dunedin Leisure Lodge*** in Standard Room.

Giorno 19: Dunedin / Christchurch ( 361 km circa )
Lasciando Dunedin alle vostre spalle, vi dirigerete in direzione nord verso Christchurch. quest’ultima è la città più importante dell’Isola del Sud con circa 350.000 abitanti. Il suo fascino risiede in un mix di vecchio e nuovo: è una città moderna ma conserva l’impronta di un glorioso passato coloniale. Qui regna un’atmosfera molto inglese, con la cattedrale anglicana sulla piazza principale e le aiuole ben
curate, gli edifici in stile gotico e gli studenti del Christ’s college impegnati in partite di cricket o regate di canottaggio sul fiume Avon. La città infatti fu fondata nel 1850 per volontà della Church of England con l’intenzione di creare un’oasi di inghilterra nel Pacifico. Al centro della città si erge la Christchurch Cathedral, la cui piazza è animata da suonatori e artisti di strada. Lungo il fiume
si trovano i Botanic Gardens, che raccolgono esemplari di tutte le specie di piante presenti sull’isola. Poco lontano, il Canterbury Museum conserva testimonianze della colonizzazione insieme a un’interessante collezione di uccelli impagliati e di insetti. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: hotel ibis christchurch*** in Standard Room.

Giorno 20: Christchurch / Auckland / Nadi / Navini Island
Raggiungerete l’aeroporto di Christchurch con la vostra auto a noleggio, che riconsegnerete presso la stazione dell’aeroporto. Partenza con volo di linea diretto a Nadi, via Auckland. Arrivo a nadi in tarda mattinata, trasferimento al porto e trasferimento in barca sull’isola di Navini. Arrivo in hotel e sistemazione nella camera riservata. resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: Navini Island Resort**** in Premier Bure, inclusa la mezza pensione.

Dal giorno 21 al 27: Navini Island
Vacanza balneare presso il vostro esclusivo resort nell’ arcipelago delle Mamanuca. Durante il vostro soggiorno l’ufficio del nostro corrispondente sarà a vostra completa disposizione per eventuali escursioni facoltative. Sistemazione presso: Navini Island Resort**** in Premier Bure, inclusa la mezza pensione.

L’ arcipelago delle Mamanuca è un grappolo di circa una dozzina di isole grandi e di un gran numero di isolotti a poca distanza dalla costa occidentale di Viti Levu. Queste isole poggiano sulla cima di colonne coralline che, nel corso di migliaia di anni, sono cresciute dal fondo dell’oceano fino a raggiungere la luce del sole. Sono raggiungibili con barche veloci da Port Denarau, in idrovolante o catamarano. Dall’aeroporto di Nadi sono diponibili trasferimenti in elicottero. Le isole ospitano veri “Islands Resorts”, spesso informali, per una vacanza totalmente balneare.

Giorno 28: Navini Island / Nadi
Trasferimento in barca al porto, poi in aeroporto a Nadi e da lì trasferimento in pullmsan al vostro hotel. Arrivo e sistemazione nella camera riservata. Resto della giornata a disposizione. Sistemazione presso: Novotel Nadi in Standard Room.

Giorno 29: Nadi / Auckland / Londra
Trasferimento in pullman in aeroporto e partenza con il volo diretto ad Auckland. Arrivo, cambio di aeromobile e proseguimento con il volo in coincidenza diretto a Londra. Pasti e pernottamento a bordo.

Giorno 30: Londra / Milano linate
Arrivo a londra in mattinata, pausa di qualche ora e proseguimento con il volo diretto a Milano Linate. Arrivo e ritiro dei bagagli.
 

Prezzo per il tour di 30 giorni, per persona, in camera doppia da € 5.890,00
Tasse aeroportuali ad oggi Incluse
Assicurazione medico / bagaglio con ampia copertura Inclusa
Il prezzo include:
– tutti i voli;
– tutti i pernottamenti:
– i trasferimenti indicati nel programma;
– gli autonoleggi indicati nel programma;
– i pasti indicati nel programma.

 


 
Torna a:     tour individuali

Stampa questo programma

Available departures

Unfortunately, no places are available on this tour at the moment

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per tour.