Descrizione

Corea del Sud – Tour culturale

Tour accompagnato – 10 giorni / 9 notti – con guida parlante inglese – Partenze a richiesta
Seoul – Andong – Songnisan – Gyeongju – Busan – Seoul

1° Giorno: Arrivo a Seoul

Al vostro arrivo all’aeroporto internazionale di Incheon, sarete accolti dalla vostra guida e condotti al vostro hotel.

2° Giorno: Seoul – Imjingak – DMZ – Imjingak – Seoul (140 Km)

In mattinata escursione a Imjingak, al confine con la Corea del Nord, interessante per una serie di monumenti e statue che commemorano la guerra di Corea (1950-1953). Seguirà una visita della zona demilitarizzata, nota come DMZ, dove si trova un tunnel di 1.635 m di lunghezza, scoperto nel 1978, attraverso il quale la Corea del Nord pianificava un attacco a sorpresa a Seoul. Da questa zona di confine è possibile osservare due villaggi della Corea del Nord e l’ultima stazione ferroviaria prima del confine.
Rientro a Seoul e visita delle attrazioni principali di questa città:
Gwanghwamun Plaza, contornata da fontane e dominata dalle famose statue dell’ammiraglio Yi Sunsin e del re Sejong;
Il palazzo Gyeongbok, con le sue magnifiche porte, la preziosa architettura e i giardini incantevoli della dinastia Joseon (1392-1910);
Il Museo del Folklore Nazionale, che vi permetterà di familiarizzarvi con la ricchezza culturale di questa nazione pittoresca;
Jogyesa, il tempio principale del buddismo coreano;
Insa-dong, il centro dell’arte tradizionale coreana e dell’antiquariato;
Cheonggyecheon, un torrente lungo 5,8 km che scorre attraverso il centro, sovrastato da 22 piccoli ponti.

3° Giorno: Seoul – Yeoju – Danyang – Punggi – Yeongju – Andong (290 km)

La giornata è un po’ pesante, ma gratificante. La prima tappa è Yeoju, dove ammirerete il tempio di Silleuksa della dinastia Silla (57 AC-935 DC). A est del tempio, su una collina, sorge una famosa pagoda in mattoni della dinastia Goryeo (918-1392).
Il tour prosegue verso Danyang, una città collocata in uno splendido paesaggio e famosa per le formazioni rocciose note come Dodam Sambong e per la grotta Gosu, una grotta calcarea formatasi circa 400 milioni di anni fa, popolata da stalattiti e stalagmiti dalle forme intriganti.
La prossima tappa è Punggi, famosa per il ginseng e per le mele. Dappertutto troverete bancarelle e negozi che offrono tutte le qualità del prezioso gingseng, fiori, frutta e verdure. Punggi è un buon esempio di remota cittadina rurale della Corea.
Il tour prosegue per Buseoksa, il “Tempio della Pietra Galleggiante”, fondato nel 676 dal monaco Uisang dopo il suo ritorno dalla Cina, portando con sé gli insegnamenti del Buddismo Hwaeom. 108 scalini, che simboleggiano le 108 sofferenze, portano i visitatori nella sala principale del tempio, la seconda più antica struttura in legno della Corea. Qui troverete una famosa statua di Buddha (7° secolo) che, con la mano, scaccia gli spiriti maligni. Ad ovest della sala, in fondo a un dirupo, si trova la leggendaria “Pietra Galleggiante”.

4° Giorno: Andong

Si inizierà con una visita dell’ Hahoe Folk Village, un villaggio del 15° secolo, ancora oggi abitato, designato dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale per il suo valore culturale.
Seguirà la visita del tempio di Dosan Seowon, famoso anche come centro di studi del Confucianesimo coreano, collocato tra un lago e una fitta foresta di pini.
Potrete ammirare poi il Jebiwon Buddha, un’imponente testa di Buddha scolpita nella roccia sulla cima di un dirupo naturale.
Infine visiterete l’ Andong Folk Museum, dedicato alla cultura tradizionale del Confuciamesimo.

5° Giorno: Andong – Songnisan (140 km)

Visiterete oggi il parco nazionale di Songnisan. Vicino all’ingresso del parco sorge un pino di 600 anni a forma di ombrello aperto alto 15 metri con una circonferenza di 4,5 metri. Ammirerete il tempio di Beopjusa, inaugurato nel 553 DC. Qui sorge una pagoda in legno di 5 piani costruita agli inizi del 17° secolo, rara e singolare struttura architettonica buddista, sovrastata da una statua del Buddha alta 33 metri. Una gigantesca pentola di ferro, il cui diametro è di 2,7 metri, ha fama di essere stata usata per alimentare 3.000 monaci nel 12° secolo. Una lanterna di pietra scolpita sostenuta da due leoni in piedi faccia a faccia è un raro esempio delle magnifiche sculture della dinastia Silla (57 AC-935 DC).

6° Giorno: Songnisan – Hapcheon – Goryeong – Gyeongju (290 km)

A Gayasan ammirerete un magnifico tempio Haeinsa del 9° secolo, che ospita una delle più antiche collezioni di sutra buddisti. La sala principale del tempio (Sala della Grande Pace e della Luce) contiene numerose statue del Buddha nelle sue varie rappresentazioni e dipinti murali molto dettagliati della sua vita. Alle spalle di questa sala, una rampa di scale vi porterà a un gruppo di quattro edifici dove vengono conservate le 81.340 tavolette di legno denominate Tripitaka Koreana,
su cui è stato scolpito, con oltre 52 milioni di caratteri cinesi, il più antico e completo canone buddista a noi pervenuto.
Dopo aver visitato questo tempio sacro visiterete il museo che sorge presso un gruppo di antiche tombe risalenti alla cultura Daegaya (dal 1° al 5° secolo). Qui si trova una replica perfetta di un’antica tomba reale in cui, secondo l’usanza, persone vive venivano sepolte al seguito del sovrano. L’adiacente museo archeologico espone una vasta collezione di reperti portati alla luce nella zona di Goryeong.
Nel tardo pomeriggio a Gyeongju, antica capitale della dinastia Silla (57 – 935), ammirerete, come percorrendo un museo all’aperto, antichi templi, pagode in pietra, tombe reali, bassorilievi buddisti e rovine dell’antica fortezza.

7° Giorno: Gyeongju

Potrete ammirare due dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO: la grotta di Seokguram e il tempio di Bulguksa, entrambi costruiti durante il glorioso periodo della dinastia Silla (57 AC – 935 DC).
La grotta di Seokguram, in pietra serena del VIII secolo, è uno dei più bei santuari buddisti in Asia. All’interno, una statua bianca del Buddha seduto, in uno stato sublime di illuminazione, circondato da Bodhisattva e discepoli. La grotta rappresenta l’armonia magnifica della religione, della scienza e delle arti del buddismo.
Successivamente il tour vi porterà a Bulguksa, uno dei più famosi templi del paese. Sul cortile terrazzato si trova la sala principale di culto con due pagode.
Seguirà la visita del Museo Nazionale che ospita una famosa campana del peso di 23 tonnellate, fusa nell’anno 771, e migliaia di inestimabili tesori.
Dal museo una comoda passeggiata vi condurrà alle rovine di Banwolseong, dove sorgevano il palazzo del re e le otto porte della fortezza.
Sosterete poi presso il Cheomseongdae, costruito nella metà del settimo secolo, conosciuto come il più antico osservatorio astronomico del mondo.
Vicino sorge il Parco dei Tumuli, che comprende 23 grandi tumuli sepolcrali dove venivano sepolti i sovrani Silla. Una delle tombe è aperta al pubblico e contiene le copie dei tesori originali rinvenuti nel 1973.
Successivamente visiterete il tempio Bunhwangsa con una pagoda di tre piani alta 10 metri.
Tempo permettendo, il tour proseguirà verso Yangdong, un altro sito UNESCO, villaggio anticamente abitato da una classe agiata, riparato da montagne boscose e affacciato sul fiume e sui campi coltivati, dall’architettura tradizionale in perfetta armonia con la topografia naturale. Oltre 150 case piccole e grandi e due santuari sono stati costruiti secondo la teoria armonica di Yin e Yang e sono stati tramandati di generazione in generazione nelle loro forme originali ed eleganti. Una passeggiata attraverso Yangdong vi aiuterà a immaginare la vita dei nobili durante la dinastia Joseon.

8° Giorno: Gyeongju – Gampo – Busan (130 km)

Presso la cittadina di Gampo ammirerete le antiche pagode gemelle del tempio Silla di Gameunsa e l’inusuale tomba del re Munmu. Le pagode sono considerate le più grandi pagode a tre piani della Corea. Circa 100 metri al largo della costa si trova la tomba subacquea del re Munmu (661 – 681). Il re ha voluto che il suo corpo fosse bruciato e sepolto in mare in modo da poter proteggere il suo regno anche dopo la sua morte come uno spirito del mare. Una grande roccia segna il luogo di sepoltura del re. Con la bassa marea, la cima di questa roccia ovale è quasi visibile al di sopra della superficie del mare.
Il tour prosegue con la visita di Busan, circondata dal mare da un lato e dalle montagne dall’altro, il più grande porto in Corea e il quinto nel mondo. Farete sosta sulla bella spiaggia di Haeundae. Seguirà la visita dell’affascinante e vivace mercato del pesce, poi Biff Square, piena di negozi alla moda e teatri e infine Gukjesijang, il più grande mercato tradizionale in Busan, dove avrete tempo per fare acquisti approfittando delle offerte eccezionali.

9° Giorno: Busan – Seoul (450 km)

Raggiungerete Seoul in tarda mattinata a bordo di un treno veloce. Resto della giornata a disposizione.

10° Giorno: Partenza (60 km)

Trasferimento all’aeroporto internazionale di Incheon e imbarco per la vostra destinazione successiva.

Periodo Numero di persone Quota per persona
01/04 – 31/03 1 € 8.600,00
2 € 4.780,00
3 € 3.600,00
4-5 € 3.220,00
6-7 € 2.500,00
Le quote includono
9 pernottamenti in camera doppia
9 prime colazioni
Tutti i trasferimenti e i biglietti di ingresso
.Guida parlanti inglese

 

Stampa questo programma

Available departures

Unfortunately, no places are available on this tour at the moment

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per tour.