Disponibilità

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

Descrizione

E’ una modesta struttura che offre solamente 3 bungalows con servizi privati ma senza acqua calda e corrente elettrica fornita solo per alcune ore.

Si trova su una spiaggia di sabbia fine, nel nord dell’isola, di fronte all’isoletta di Vao, protetta da una bella barriera corallina.

Vi sono anche un ristorante e un negozio.

Il proprietario possiede tre vetture fuoristrada, con cui organizza escursioni alle grotte, alle cascate e alle altre attrazioni dell’isola.

Sulla vicina isola di Vao sorgono antichi luoghi sacri dove ancora oggi si tengono (per lo più ad uso dei turisti) le danze cerimoniali al ritmo dei tam tam.

Tipologia

doppia

tripla

singola

BUNGALOW

33,00

30,00

66,00

 

Inclusa prima colazione continentale
Trasferimenti da e per l’aeroporto: € 100,00
Periodo di validità: 01.04.14-31.03.15

Stampa questo programma
Torna alla pagina precedente

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per accommodation.

MALAKULA

MALAKULA

Malakula (o Malekula) è la seconda isola dell’arcipelago di Vanuatu per superficie e presenta la particolarità di avere sviluppato una grande varietà di culture e lingue differenti (se ne contano ben 30 per poco più di 20.000 abitanti), che si sono conservate nel tempo grazie a una serie di circostanze favorevoli.
Innanzitutto, l’assenza sull’isola di piantagioni di sandalo rese quest’isola poco interessante per i colonizzatori, che preferirono dedicarsi allo sfruttamento di altre isole dell’arcipelago; inoltre, l’inospitale foresta tropicale che ricopre l’interno dell’isola e i bellicosi indigeni, praticanti il cannibalismo, che vi abitavano fino alla metà del secolo scorso, dissuasero l’uomo bianco dall’avventurarsi in questa regione fino a tempi molto recenti.
L’arte locale si differenzia da quella delle altre isole di Vanuatu ed è caratterizzata da variopinti copricapi e maschere cerimoniali, nonché manufatti in terracotta dalle forme strane e allungate. Si stima che più della metà degli oggetti d’arte indigena di Vanuatu presenti nelle collezioni dei vari musei sparsi per il mondo provenga da quest’isola.
L’interno è coperto dalla foresta tropicale e la popolazione si è oggi trasferita quasi totalmente nei villaggi lungo la costa.
Malekula è famosa per le tribù che vivevano all’interno dell’isola: i “Big Nambas” e gli “Small Nambas”, spesso in passato in guerra fra di loro e noti per praticare il cannibalismo fino in tempi recenti. Da notare, a titolo di curiosità, che gli appellativi “Big Nambas” e “Small Nambas” derivano dalla misura dei cappucci fatti di foglie arrotolate con cui i maschi delle tribù erano soliti ricoprire i propri attributi virili.
Il Malakula Cultural Centre, situato a Lakatoro, il principale villaggio dell’isola, svolge un importante ruolo di conservazione e documentazione delle antiche culture e lingue delle popolazioni dell’isola.

[codespacing_light_map width="100%" height="400px" show_overlay ="no" zoom="10"]
Leggi Tutto