Disponibilità

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

Descrizione

SHORELINE AT WAIKIKI

A pochissimi minuti da waikiki beach, moderno e ristrutturato da poco.
135 camere con balcone, aria condizionata, Internet gratuito, TV a schermo piatto da 27 pollici, accessori per caffè/tè, frigorifero, cassaforte e scrivania.
Il bagno è dotato di combinazione doccia/vasca, set di cortesia e asciugacapelli.
Piscina sul tetto, fitness center. Teli mare gratuiti. Nota: malgrado il nome, l’hotel non soge sulla spiaggia, che è comunque facilmente accessibile a piedi in pochi minuti.
Prezzo per persona per notte:

Tipologia

doppia

tripla

singola

CITY VIEW

115,00

n/d

230,00

PARTIAL OCEAN VIEW

125,00

n/d

250,00

Maggiorazioni possono essere applicate in coincidenza di festività o eventi speciali.
Periodo di validità: 01.04.14-31.03.15

 

Stampa questo programma
Torna alla pagina precedente

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per accommodation.

OHAU

OHAU

È l’isola principale dove si atterra arrivando dagli Stati Uniti continentali o dalle altre isole del Pacifico.
La bellezza senza tempo della natura si miscela alle infrastrutture moderne dell’isola, che accoglie la famosa città di Honolulu.
Sull’isola si susseguono paesaggi lussureggianti, montagne solcate da straordinari calanchi dai profili frastagliati, interrotti da baie, che incontrano le acque cristalline del Pacifico.
Ohau è anche il cuore pulsante di questo fantastico arcipelago che raccoglie in sè grandi bellezze naturali ed antiche tradizioni culturali tipiche dei popoli polinesiani del Pacifico.
L’animatissima Honolulu con la sua famosa spiaggia di Waikiki fa da sponda ad altre spiagge non meno famose dove si possono ammirare i più grandi funamboli della tavola da surf. Qui vive più della metà della popolazione dello stato, circa 900 mila abitanti. L’isola, di origine vulcanica, ha una superficie di 1.600 kmq ed è la terza, per estensione, delle isole hawaiiane.
L’isola offre ai visitatori oltre 125 miglia di spiagge. Waikiki Beach è la spiaggia più famosa, circondata da alberghi, negozi e ristoranti, frequentata da bagnanti e surfisti che si esibiscono sfidando le onde del Pacifico. Qui si concentra la vita serale ed è un ottimo punto di partenza per la visita dell’isola. La leggendaria spiaggia era una volta frequentata dalla regalità hawaiiana e fu presentata al mondo nel 1901, quando fu costruito il primo hotel, il Moana Surfrider, ancora meta di viaggiatori alla ricerca del lusso.
Oltre alla famosissima Waikiki Beach, sempre affollatissima, ricordiamo il Waimanalo Beach Park, con oltre 4 miglia di spiaggia e le onde regolari, ottimo per le famiglia con bambini e per poter nuotare in tranquillità.
Altra spiaggia famosa è Kailua Beach, che offre al visitatore circa mezzi miglio di sabbia bianca e un mare turchese. È l’ideale per gli amanti del relax sulla spiaggia e degli sport acquatici.
Alcune piccole isole al largo fanno da contorno al suggestivo paesaggio. Non lontano si trovano la Kalama Beach e la Lanikai Beach, meno accessibile per la presenza delle tante ville private, che si affacciano sulla candida spiaggia. Kailua è la meta preferita del presidente statunitense Obama, quando si reca in vacanza alle Hawaii.
Famose anche le spiagge del nord dell’isola: Sunset Beach, Waimea Bay e la rinomata Banzai Pipeline Beach. Sono i siti più famosi al mondo per il surf. D’inverno le leggendarie onde di Banzai Pipeline raggiungono l’altezza di 9 metri. La spiaggia è teatro di campionati di surf dove si esibiscono i migliori atleti del mondo. D’estate il mare si placa e le spiagge di sabbia bianca si estendono per chilometri lontano dal turismo di massa.
Haunama Bay è un’ incomparabile riserva marina racchiusa nel cratere di un vulcano. È una delle spiagge più belle dell’isola, situata in una baia di sabbia bianca lambita dalle acque azzurre e verdi del Pacifico.
Gli amanti della natura non devono mancare di visitare i Foster Botanical Gardens di Honolulu, un bellissimo giardino botanico di 15 acri, visitabile con l’ausilio di una guida. Inoltre, il Lyon Arboretum raccoglie, su 194 acri, una collezione di oltre 5.000 diverse specie di piante tropicali.
Il Bishop Museum, chiamato anche Smithsonian Del Pacifico, raccoglie rari manufatti della cultura delle Hawaii. Il Mission Houses Museum racconta la storia missionaria dell’arcipelago: i missionari arrivarono sulle isole nel 1820, ed ebbero una grande influenza sulla cultura locale.
A Pearl Harbour esiste un museo navale che documenta l’attacco subito dagli americani durante la seconda guerra mondiale. Il Byodo-In Temple è una magnifica replica di un tempio giapponese. Il Polynesian Cultural Center raccoglie le meraviglie di 7 diverse culture dell’area della Polinesia: Hawaii, Isola di Pasqua, Fiji, Maori, Marquesas, Samoa e Tonga. Il sito dell’Arizona Memorial, consente di immergersi nella storica giornata, quando il 7 dicembre 1941 i giapponesi attaccarono la flotta statunitense nel porto di Pearl Harbor.

[codespacing_light_map width="100%" height="400px" show_overlay ="no" zoom="10"]
Leggi Tutto