Availability

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

General

SHANGRILA’S MACTAN RESORT & SPA, CEBU

Questo resort di 5 stelle si trova sull’isoletta di Mactan, collegata all’isola di Cebu da un ponte, e dista 15 minuti di auto dall’aeroporto internazionale di Mactan-Cebu.

Le 530 spaziose camere sono disposte in due ali separate, la Main Wing e la Ocean Wing. Tutte sono climatizzate e dotate di balcone privato ​​con vista sul mare e sui giardini. Arricchite con con fine artigianato filippino, le camere e le suite vantano pavimenti in legno, lampade decorate e ricchi arredi in materiali locali come teak, madreperla, coralli e conchiglie. Le sistemazioni nell’Ocean Wing offrono agli ospiti un ingresso indipendente, una buona privacy e una vista esclusiva sul sole che sorge.

A vostra disposizione numerosi ristoranti e bar, tra cui l’ottimo ristorante italiano “Acqua”.

Il centro benessere “CHI, The Spa” propone un rilassanti massaggi e terapie estetiche praticati nelle ville spa private. Troverete anche una palestra ben attrezzata e campi da tennis.


 

Tipologia di camere:
Main Wing – Deluxe Room
Main Wing – Deluxe Seaview Room
Ocean Wing – Premier Room
Ocean Wing – Panorama Room
Pacchetto di tre notti, per persona, in camera doppia da € 550,00
Prima colazione a buffet Inclusa
Trasferimenti da e per l’aeroporto Inclusi

 
Torna a   Filippine

Stampa questo programma
Back to previus page

We are sorry, there are no reviews yet for this accommodation.

FILIPPINE

FILIPPINE

Torna a Estremo Oriente
 
Le Filippine sono finora rimaste lontane dai pricipali itinerari turistici, forse a causa di una cattiva reputazione dovuta a un recente passato di leggi marziali, corruzione e malgoverno. Oggi tuttavia le Filippine godono di una situazione tranquilla, stabile e relativamente sicura nella maggior parte del paese. Le Filippine amano definirsi il luogo in cui l’ Asia sorride e gli abitanti sono estremamente cordiali e disponibili. A ciò si aggiunga che la vita è conveniente, si mangia bene, ci sono molte possibilità d’alloggio e l’ inglese è parlato quasi dappertutto.

Manila, capitale delle Filippine, si trova sull’isola di Luzon, nel mar Cinese meridionale, sul delta del fiume Pasig. È il principale porto dell’arcipelago e il maggior centro economico e culturale delle Filippine. Fondata dagli spagnoli nel 1571, divenne subito un importante scalo per il traffico spagnolo tra il Messico e la Cina. Manila è oggi una città dal volto moderno, essendo stata ricostruita dopo la distruzione della seconda guerra mondiale. Sopravvivono le antiche mura spagnole, che racchiudono alcuni monumenti, che sono stati restaurati e meritano di essere visitati. Lo splendido Parco Rizal separa il vecchio quartiere spagnolo dal centro cittadino: è un luogo d’incontro e di svago che si riempie nelle belle domeniche di sole. Nel parco vi sono anche un planetario, un giardino cinese e uno giapponese, fontane, un orologio floreale e una pista per pattinaggio a rotelle. Makati, il distretto d’affari di Manila, è caratterizzata da moderni grattacieli, grandi centri commerciali, ristoranti raffinati, luoghi di intrattenimento e club sportivi esclusivi, oltre all’Ayala Museum. Per chi ha voglia di divertirsi, Manila offre bar, locali notturni e numerose occasioni di divertimento.

Nei dintorni di Manila si suggerisce di fare un’ escursione in giornata alle cascate di Magdabio (70 km circa a sud est di Manila), che possono essere raggiunte a bordo di canoe risalendo le rapide per un tragitto di circa 20 minuti. Un’ altra memorabile escursione in giornata (60 km circa a sud di Manila) vi permetterà di ammirare il lago Taal, che sorge all’interno del cratere di un vulcano. La particolarità unica di questo lago è che nel mezzo sorge un’ isola sovrastata da un piccolo vulcano all’interno del cui cratere si trova un altro piccolo lago: un vulcano dentro un vulcano, un’isola dentro un’isola.

Per i viaggiatori che vogliono esplorare le principali attrazioni delle Filippine segnaliamo alcune delle principali località che meritano una visita.

Le spettacolari risaie a terrazza situate attorno a Banaue, nella parte settentrionale di Luzon, sono state definite (insieme a molti altri luoghi) l’ ottava meraviglia del mondo. Scavate nei fianchi delle colline dall’ antico popolo Ifugao tra i 2000 e i 3000 anni fa, sembrano delle scalinate per il cielo e alcune si spingono fino a 1500 m di altitudine.

Nei pressi di Banaue si trova Sagada, una piccola cittadina di montagna, ricca di attrazioni naturali (trekking, cascate, esplorazione di grotte lungo un percorso sotterraneo che può durare fino a cinque ore) e antropologiche (le famose “bare sospese”, antiche sepolture tradizionali della popolazione locale).

Ancora nella parte settentrionale dell’isola di Luzon, merita una visita la cittadina di Vigan, che possiede preziose vestigia dello splendido retaggio architettonico spagnolo; qui gli edifici coloniali sono ben conservati e creano una particolare atmosfera secentesca. La città ha anche diversi musei perché ha dato i natali ad alcuni eroi nazionali.

L’ isola di Bohol è ricca di belle spiagge di sabbia bianca. Qui il mare cristallino ospita un incredibile varietà di pesci e coralli e alcuni dei siti per immersioni più belli del paese. L’ entroterra offre grotte, terrazze di risaie, cascate e le famose Chocolate Hills, oltre 1200 colline a forma di cono che si susseguono a perdita d’occhio. Bohol è inoltre la patria del “Tarsier”, la scimmia più piccola del mondo, con grandi occhi.

L’arcipelago di Palawan è formato da più di 1700 isole e vanta alcuni tra i più spettacolari fondali del mondo con vastissime barriere coralline e un’ infinità di spiagge bianche coralline. L’entroterra è caratterizzato da foreste pluviali, alte montagne e i fiumi sotterranei più lunghi del mondo. Conosciuto come il “paradiso della vita selvaggia”, possiede oltre 200 specie di flora e fauna e molte aree protette.

L’isola di Cebu negli ultimi decenni si è sviluppata come una nuova destinazione turistica di questo paese. Molti resort di lusso, casinò e campi da golf sono sorti negli ultimi anni nei dintorni del centro principale dell’ isola grazie alla splendida collocazione naturalistica del posto.

L’isoletta di Boracay, che si trova al largo dell’isola di Panay, è probabilmente la località turistica più famosa delle Filippine. Questa isoletta, lunga solo sette chilometri e larga uno nel punto più stretto, vanta una delle spiagge più belle del mondo, White Beach, una striscia di sabbia assolata lunga 3,5 km, lambita da acque sempre turchesi increspate di spuma bianca, che si estende quasi per l’ intera lunghezza del lato occidentale dell’isola. Durante la stagione estiva (da dicembre a luglio), White Beach è la costa sottovento, con acque turchesi e calme, ideali per trovare sollievo dal caldo torrido dell’estate. Durante questo periodo il lato opposto, quello orientale, è la costa sopravvento, con brezze impetuose ed acque increspate ideali per il windsurfer esperto. La costa orientale è caratterizzata anche da numerose e pittoresche baie protette, che premiano gli appassionati di escursioni con spettacolari vedute panoramiche. Le zone nord e sud dell’ isola sono caratterizzate da colline pittoresche, alte fino a 100 metri sul livello del mare, che si affacciano sul mare con scogliere consumate dagli agenti atmosferici. Sull’ isola numerosi sono i villaggi, collegati tra loro da un labirinto di affascinanti sentieri nella giungla. Le spiagge bianche di Boracay sono un paradiso terrestre per chi ama il mare e passa le sue vacanze a poltrire sotto il sole tropicale. Le spiagge principali ospitano numerosi centri per gli sport acquatici, che noleggiano le attrezzature più moderne e offrono istruttori esperti a prezzi ragionevoli, corsi di immersioni, barche a vela, barche a motore e wind surf. Boracay sta diventando la località più famosa dell’Asia per le scuole di sub, grazie ai bassi fondali coralliferi e alle pareti scoscese fino a profondità di venti metri facilmente raggiungibili.

Puerto Galera si trova a circa 150 km a sud di Manila, lungo la costa nord della grande isola di Mindoro. Questa tranquilla cittadina si affaccia su un porto naturale, utilizzato già nel X secolo come riparo dai tifoni. Di qui il nome che significa appunto Porto dei Galeoni. Tutta l’area è immersa in una rigogliosa vegetazione tropicale e sparse un po’ ovunque ci sono bellissime spiagge raggiungibili in pochi minuti di. Quest’area può essere considerata come un vero paradiso per i subacquei con straordinarie immersioni fra giardini di candidi coralli e una grande varietà di specie marine. Le immersioni possono essere effettuate tutto l’ anno. L’isola è ottima anche per un rilassante soggiorno e offre anche intrattenimento serale nel piccolo centro abitato con ampia scelta di ristoranti, locali, bar discoteche.

[codespacing_light_map width="100%" height="700px" show_overlay ="no" zoom="6"]
Read more