Disponibilità

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

Descrizione

Nell’isola sacra di Raiatea, e a soli 10 minuti dall’aeroporto, l’hotel offre la possibilità di un soggiorno piacevole e rilassante a diretto contatto con il mare. Circondato da acque limpidissime e pescosissime, l’hotel non dispone di spiaggia di sabbia, che però è facilmente raggiungibile con un battello per gli ospiti che volessero recarsi in un motu nelle immediate vicinanze. Dispone di 28 unità suddivise tra camere e bungalow, situate sia nel giardino che lungo i bordi della laguna che sulle palafitte, tutte piacevolmente arredate e con telefono diretto, servizi privati e ventilatore a soffitto. Si consiglia di noleggiare un motorino per ammirare in libertà le bellezze dell’isola.


 

Tipologia di camere:
Garden Room
Garden Bungalow
Lagoon Bungalow
Overwater Bungalow
Prezzo per persona per notte in camera doppia da € 60,00
Prima colazione continentale Inclusa
Supplemento mezza pensione € 36,00
Supplemento pensione completa € 102,00
Trasferimenti da e per l’aeroporto € 32,00
Speciale Long Stay: se stai 5 notti la quinta notte è gratuita nei periodi: 15.06-16.08, 12.11-20.12, 03.01-31.03

 
Torna a Raiatea

Stampa questo programma
Torna alla pagina precedente

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per accommodation.

Raiatea

Raiatea

Torna alle Isole della Società
 
Raiatea, chiamata “l’Isola Sacra”, offre una laguna ricca di pesci e di uccelli coloratissimi ed è il luogo ideale per il turista che vuole apprezzare le bellezze della Polinesia ed essere nello stesso tempo in un luogo confortevole ed appartato nel blu dell’Oceano Pacifico. È la seconda isola per grandezza della Polinesia (180 chilometri quadrati), conta oltre 10.000 abitanti e dista 192 chilometri da Tahiti (45 minuti di volo). Montagnosa, dominata dal monte Tefatoaiti, o Toomaru (1017 metri), con baie profonde, è circondata da una vasta laguna, che racchiude anche l’isola di Taha’a.

Raiatea, secondo le leggende polinesiane, è il luogo dove sono nati gli dei, i re, gli uomini, un’isola sacra, centro spirituale e meta di pellegrinaggi. Quest’isola viene identificata con la mitica Havaiki, creata dal dio Ta’aroa, madre di tutte le altre isole che si sono poi sparse per l’oceano. Su quest’isola, nel villaggio di Opoa, secondo la tradizione, ha avuto origine la civiltà polinesiana. Il grande marae (luogo sacro) di Taputapuatea, consacrato a Oro, dio della guerra e seconda divinità del panteon polinesiano, è stato per secoli il più importante luogo di culto dell’antica religione polinesiana: la sua importanza era tale che qualsiasi altro marae costruito altrove ne doveva incorporare una pietra. Raitea è anche il centro principale delle attività veliche dell’arcipelago, grazie alla sua posizione geografica, che permette ottime condizioni di navigazione, e, inoltre, possiede luoghi splendidi dove praticare il surf. Sui motu che circondano l’isola è possibile scoprire magnifiche spiagge di sabbia bianca e meravigliosi giardini sottomarini, nelle immediate vicinanze della barriera corallina.

Il capoluogo è Uturoa, la seconda città della Polinesia Francese, porto vivace e mercato animatissimo, il mercoledì e il venerdì, quando da Tahaa arrivano i contadini carichi di frutta e verdura. Una strada costiera di 150 km percorre il perimetro di Raiatea. Sulla costa a Est dell’isola si trova la baia di Faaroa, di fronte a uno dei passaggi attraverso la barriera corallina, la baia più profonda della Polinesia Francese, porto naturale sicuro e sempre molto frequentato dalle barche da diporto e da quelle commerciali, contornata da vallate coltivate ad ananas, cocco, taro, papaya e banani.
La costa meridionale, solitaria e incontaminata, ha piccoli villaggi di pescatori e si apre su una magnifica laguna. Di fronte alla baia di Faatemu, il piccolo motu di Nao Nao è un posto incantevole per il bagno e le immersioni.
Di fronte alla costa occidentale, con le montagne che precipitano ripide sul mare, la laguna è più stretta. Nell’entroterra, il monte Temehani (1033 metri) è il solo posto al mondo dove fiorisce il tiare apetahi, particolare variante di questo fiore tipico della Polinesia. A Pufau si trova il Museo delle Conchiglie, con una raccolta di 9000 esemplari di tutto il mondo, anche fossili.
A fine ottobre sull’isola annualmente si tiene l’Heiva No Te Pahu Nui, pittoresca festa popolare con battute di pesca tradizionale polinesiana, gare sportive, danze e rituali “passeggiate” sulle ceneri ardenti.
 
[codespacing_light_map width="100%" height="700px" show_overlay ="no" zoom="12"]


Leggi Tutto