Availability

We are sorry, this accommodation is not available to book at the moment

General

Un viaggio di nozze alla scoperta di terre lontane.. il tutto in soli 26 giorni!

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Giorno 1 / 2: MILANO– LONDRA – ADELAIDE
(Come da operativo voli) – Arrivo il 02 agosto –

Arrivo ad Adelaide il giorno 2. Accoglienza e incontro con il nostro incaricato locale. Trasferimento all’albergo e sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione. Pernottamento.

Pernottamento presso : Mercure Grosvenor***
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento
Trasferimenti : Incluso dall’aeroporto

 

Adelaide.

Gli spaziosi viali e l’elegante architettura di Adelaide sono lo sfondo perfetto per una miriade di attività. Qualunque siano i vostri interessi, troverete qualcosa che stuzzicherà la vostra curiosità.
Visitate la terra del più famoso dei vini australiani, il Penfolds Grange, nuotate con i delfini in acque cristalline, accarezzate un koala ed esplorate il più bel campo da cricket del mondo.
Se desiderate immergervi nella ricca arte e cultura del South Australia, passeggiate lungo la, North Terrace il “viale della cultura” di Adelaide, dove potrete ammirare eccellenti collezioni e magnifici edifici. E per un pasto o un drink non avrete che l’imbarazzo della scelta, con oltre 700 ristoranti, bar e caffè.  Ma la vera attrazione imperdibile di Adelaide è il Central Market.

Giorno 3 / 4 ADELAIDE – KANGAROO ISLAND

In tempo utile noleggio auto ad Adelaide città e partenza per Kangaroo Island, arrivo a Cape Jervis e imbarco sul traghetto per Penneshaw. Arrivo dopo circa 45 minuti di navigazione, sbarco e arrivo all’albergo in tarda mattinata. Sistemazione nella camera riservata, tempo a disposizione. Pernottamento.

1 AUTO – TOYOTA COROLLA (o simile)

CONTRATTO: ASSICURAZIONE AER&ACFR CHILOMETRAGGIO ILLIMITATO

RITIRO: giorno 3 ADELAIDE CITTA’

RILASCIO: giorno 9 APT. MELBOURNE

 

Pernottamento presso : Ozone Seafront Hotel***

Durata : 2 Notti

Tipologia di camera : Executive room
Trattamento : Solo pernottamento

 

Kangaroo Island è la terza isola in Australia per estensione, 155 chilometri di lunghezza e 55 di larghezza.
Essa presenta diverse specie di flora e fauna protette da elementi ed animali ostili, quali volpi e conigli, le quali sono specie non originarie dell’Australia. Questa specie di separazione ha consentito alla flora e fauna del posto di fiorire e prosperare, facendo di Kangaroo Island una delle mete più ricercate per le vacanze nella natura selvaggia. Kangaroo Island è un luogo davvero spettacolare, dove potete trovare scogliere a strapiombo sul mare tempestoso, quiete spiagge, un oceano color blu sgargiante, vaste formazioni boschive di eucalipto, baie protette e calette nascoste. Non solo gli echidna, i canguri, i koala, i wallaby ed i pinguini vivono su tutta l’isola, ma queste creature sono anche facilmente disposte all’approccio, facendo un tutt’uno con questa memorabile esperienza di contatto ravvicinato con la natura. Una visita in South Australia non può dirsi completa se non si trascorre del tempo sull’isola.

SEAL BAY
La più rinomata attrazione di Kangaroo Island è il Parco Naturale di Seal Bay, nella costa sud dell’isola. E’ luogo di permanente stanzialità per una colonia di circa 500 rari leoni marini australiani. Particolare importante, questa colonia rappresenta all’incirca il 10% dell’intera popolazione mondiale di questa specie.
I leoni marini di Seal Bay accettano senza problemi la presenza di gente nella loro spiaggia, ed i tour guidati dai Ranger del Parco assicurano un incontro per quanto possible ravvicinato cone queste grandi creature. Alla sommità della passeggiata su piattaforme in legno si trova un eccellente centro informazioni che fornisce tutto quanto serve per la conoscenza intorno alla vita dei leoni marini.facciotto-simpatico-a

IL PARCO NAZIONALE DI FLINDERS CHASE
Kangaroo Island possiede 18 Parchi Nazionali e Naturali dedicati alla salvaguardia delle sue rare flora e fauna. Il maggiore in estensione di questi è il Parco Nazionale di Flinders Chase, che ad ovest copre la più parte dell’isola con le sue incontaminate foreste e praterie.
La linea costiera irta di scogli è spettacolare, e le acacie, le banksie, ed i tea-tree crescono appena a ridosso di baie intercluse. La zona costituisce un vero paradiso per molte foche, leoni marini, aquile marine, uccelli col pennacchio e numerose altre varietà di flora e fauna. La parte interna del Parco vede la predominanza di foreste di eucalipto, luogo di rifugio una serie di animali quali canguri, wallaby, possum, echidna, goanna ed ornitorinchi. I koala sono altresì numerosissimi sull’isola, che è uno dei pochi luoghi in Australia in cui i visitatori possono ammirarli nel loro habitat.

LE REMARKABLE ROCKS E L’ADMIRAL’S ARCH
L’ambiente marittimo di Kangaroo Island è stato il principale architetto delle sue forme terrestri. In nessun altro posto vi sono tali dimostrazioni di ciò, quanto le bizzarre sculture naturali delle Remarkable Rocks.
Queste massicce formazioni di granito spiccano alte su un promontorio – con le loro contorte, curiose escavazioni create da migliaia di anni di vento, pioggia e spruzzi provenienti dalle onde. Le Remarkable Rocks sono una delle rappresentazioni maggiormente fotografate dell’isola, e sono una vera meraviglia per gli studenti di geologia.kangoo
Un’altra icona naturale di Kangaroo Island è l’Admiral’s Arch presso Cape du Couedic. Questo arco roccioso, cesellato dagli elementi, sorge al di sopra di una specie di auditorio costiero naturale che costituisce una zona di rifugio per i leoni marini neozelandesi che pescano nelle acque del circondario e poi si riposano sulle rocce circostanti.

Giorno 5 ADELAIDE – MT GAMBIER

In tempo utile partenza per Mt. Gambier. Arrivo in serata e sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione e pernottamento.

Pernottamento presso : BW Southegate
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

 

Best Western Southgate A conduzione familiare, è situato in posizione centrale, con un ristorante con licenza per alcolici e bar. L’hotel dispone inoltre di piscina riscaldata con sauna e idromassaggio, vasche da bagno profonde con idromassaggio, centro benessere, servizio in camera, aria condizionata, TV via cavo Austar, lettore DVD e connessione gratuita a Internet a banda larga in ogni camera. Tutte le camere sono non fumatori. Nelle vicinanze dell’hotel si trovano il Blue Lake, la scuola di Mother Mary Mackillop, le aziende vinicole di Goonawarra e numerose grotte, campi da golf, circoli, zone commerciali e l’autodromo dell’hotel.
Universalmente famosa per i suoi panorami spettacolari, la Great Ocean Road del Victoria è di fatto un’intera regione che abbraccia non solo la costa, ma anche le zone dell’immediato entroterra, iniziando dalla città Geelong per arrivare fino al confine del South Australia. Il punto centrale di questa vasta zona costiera è rappresentato dalle imponenti formazioni rocciose dei Dodici Apostoli (Twelve Apostles), a buon diritto annoverate fra le icone dell’Australia. Un’ ora e mezzo da Melbourne. Quanto basta per iniziare un’avventura che ha nome Great Ocean Road, la strada che inizia subito dopo Geelong e si snoda lungo la costa sud occidentale del Victoria, addentrandosi non di rado nelle fitte
foreste pluviali per poi ritrovarsi in ampie distese pianeggianti.
Bisogna armarsi di macchina fotografica o cinepresa e, di tanto in tanto, fermarsi a cercare di immortalare scorci mozzafiato che si dischiudono davanti agli occhi, capolavori di pietra, gradazioni cromatiche che quasi alterano la vista. Come accade di solito negli ambienti incontaminati, privi di barriere artificiali ma slanciati verso l’infinito, la natura riesce a diventare artefice dicreature inverosimili. Come costola di Adamo dalla terra, la forza del vento e dell’acqua ha plasmato nel tempo (un tempo di milioni di anni) sculture del tutto singolari, formazioni rocciose che sembrano animate e che, per le particolari forme assunte, hanno ricevuto soprannomi. Le più famose sono il London Bridge e i Dodici Apostoli.

Questo miracolo, che oggi rappresente un itinerario turistico collaudato, nasce dall’infaticabile lavoro, durato ben 14 anni, di migliaia di veterani della prima guerra mondiale, che dettero vita al più veloce collegamento costiero tra Melbourne e Adelaide, prima che la strada venisse aperta al traffico nel 1932. Lungo il percorso si incontrano villaggi di pescatori, città mondane, località balneari, baie popolate da surfisti. Per ogni sosta una sorpresa e un motivo in più per non andare via. Torquay e Bells Beach sono le mete preferite dai migliori surfisti del mondo che ogni anno nel periodo pasquale si danno appuntamento per sfidarsi in competizioni altamente spettacolari, visto l’impeto e l’altezza delle onde gigantesche. Ovunque sulla costa lungo la Great Ocean Road si trova accoglienza e in alcuni villaggi di pescatori è possibile sostare in comodi Bed & Breakfast, storiche dimore restaurate e adibite all’accoglienza dei viaggiatori. E’ il caso di Port Fairy, una delle località più antiche del Victoria dove il tempo si è fermato.

Giorno 6 MT GAMBIER – PORT CAMBPELL

Pernottamento presso : BW Great Ocean Road Inn
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

 

Giorno 7 PORT CAMBPELL – LORNE

 

Pernottamento presso : Comfort Inn Lorne Bay View
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

Giorno 8 / 9 /10 LORNE – MELBOURNE – SYDNEY

Nel pomeriggio arrivo a Melbourne, riconsegna dell’auto presso gli uffici della Hertz in aeroporto e partenza con il volo diretto a Sydney. Arrivo, trasferimento all’albergo e sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione. Pernottamento.

Pernottamento presso : Swissotel Sydney****
Durata : 3 Notti
Tipologia di camera : Classic room
Trattamento : Pernottamento e prima colazione
Trasferimenti : Inclusi da/per l’aeroporto

 

Swissotel Sydney. Situato nel vivace centro di Sydney, in prossimità di alcuni dei migliori ristoranti, locali notturni e attrattive di Sydney, questo hotel vanta un’atmosfera rilassante e spettacolari viste direttamente dalle sue camere. Lo Swissôtel Sydney offre una serie di camere spaziose e impeccabili arredate in stile contemporaneo. Dopo una lunga giornata di lavoro o visite turistiche, potrete rilassarvi sui confortevoli letti king size oppure finire le vostre faccende approfittando della zona lavoro ergonomica. Il Sydney Harbour Bridge (ponte ad arco), The Rocks (il quartiere antico) e la Sydney Opera House (teatro dell’opera) sono solo alcune delle attrattive situate a breve distanza dall’hotel. Gli eccellenti mezzi pubblici che portano all’aeroporto e ad altre città vi permettono di raggiungere facilmente qualunque destinazione. Lo Swissôtel Sydney offre anche servizi per chi viaggia per lavoro. Il Centro Conferenze dispone di varie e flessibili sale riunioni e ersale congressi; a vostra disposizione anche un centro business completamente attrezzato. Dopo una giornata attiva potrete rilassarvi all’Amrita Spa, che offre i più recenti trattamenti estetici. Per tenervi in forma potrete approfittare del centro fitness e rilassarvi nelle sale con jacuzzi e sauna. Godetevi una nuotata nella piscina riscaldata all’aperto e ammirate le straordinarie viste sulla città.

Sydney: grandiosa e magica, è la città maggiormente popolata di tutto il continente australiano; la baia di Port Jackson fu l’approdo per i primi europei giunti nel 1770 sotto il comando del capitano Cook. Città cosmopolita che abbina il fascino delle città di mare alla vita pulsante e mondana delle metropoli tecnologicamente avanzate. E’ possibile muoversi per tutti i quartieri della città con la massima tranquillità; viene comunemente riconosciuta come una delle città più sicure per i turisti. Bianche e facilmente raggiungibili, le spiagge di Sydney circondano la città rendendola ancora più piacevole. I luoghi d’interesse sono molti. Di seguito alcuni tra i più conosciuti e citati.

The Rocks è la zona più vecchia e più curiosa di Sydney. Oggi è completamente diversa dal posto squallido, sovraffollato e pestilenziale che era un tempo. Reinventata negli anni ’70 dall’industria edile e dal movimento dei sindacati, The Rocks è una zona prettamente turistica, di interesse storico e con ambiente totalmente bonificato, pieno di strade coperte di ciottoli, di edifici dell’epoca coloniale e di koala imbalsamati. Se l’aspetto un po’ kitsch non vi disturba, una passeggiata per The Rocks può essere divertente. Tra i luoghi di particolare interesse, segnaliamo il mercato del fine settimana, il museo geologico e minerario Earth Exchange, i numerosi negozi di oggetti d’artigianato e le altrettanto numerose gallerie d’arte.
La maggior parte dei turisti è però attirata dagli edifici antichi, dai viali e dalle facciate storiche. Provate a esplorare le zone meno sviluppate nel vicino quartiere di Millers Point, che non ha sacrificato la vita della sua comunità ai dollari dei turisti. Visitate il Lord Nelson Brewery Hotel e The Hero of Waterloo, due dei pub più vecchi di Sydney.
Circular QuayCircular Quay è costruito intorno a Sydney Cove ed è considerato da molti come il vero centro della città. Il primo insediamento europeo in Australia si sviluppò intorno al Tank Stream che oggi scorre sottoterra in questa zona fino a raggiungere il porto. È stato per molti anni il centro navale di Sydney; oggi, invece, non è altro che un porto di scambio e una zona ricreativa costituita da banchine per i traghetti, una stazione ferroviaria e l’Overseas Passenger Terminal con moli, ristoranti, artisti di strada, parchi, il Museum of Contemporary Art e, soprattutto, la Sydney Opera House.

Sydney Opera House. Il simbolo più conosciuto dell’Australia si trova sul promontorio orientale del Circular Quay, in posizione molto panoramica. Il suo tetto famoso a forma di vele e conchiglie si ispira alle foglie di palma, secondo quanto ha affermato l’architetto Jorn Utzon. L’Opera House è una costruzione davvero unica: è stata fotografata innumerevoli volte, appare su moltissime magliette e sulla maggior parte delle cartoline di Sydney. È stata innalzata tra il 1959 e il 1973 e la sua costruzione è stata caratterizzata da ritardi e da difficoltà politiche che sono culminate nelle dimissioni di Utzon nel 1966. Alcuni turisti rimangono delusi dall’interno, progettato da un gruppo di australiani dopo le dimissioni di Utzon, ma si tratta comunque di un posto davvero memorabile per assistere a uno spettacolo o per sedersi a un caffè all’aperto con una bottiglia di vino bianco e osservare lo scorrere della vita del porto.
L’Opera House ospita spettacoli teatrali, musica classica, balletti e film, oltre alla stagione lirica. Sulla ‘prua’ dell’Opera House, il fine settimana si può assistere a spettacoli musicali gratuiti; la domenica, sul piazzale antistante la costruzione, si svolge un mercato di artigianato.Sydney-Opera-House-1
Macquarie StIn Macquarie St si trovano la maggior parte di edifici pubblici antichi di Sydney; molti di essi furono commissionati dal governatore Macquarie e progettati da un condannato ai lavori forzati, l’architetto Francis Greenway. I più spettacolari sono la Parliament House, elegante, a due piani e con una veranda, il Sydney Hospital, il Mint Building, l’elegante Hyde Parks Barracks, la St James Church e l’enorme State Library del New South Wales. Il Barracks e il Mint (la Zecca) oggi sono stati trasformati in musei, la biblioteca ospita delle mostre e ci sono visite guidate sia per l’ospedale sia per la Parliament House. Macquarie St segna il confine orientale del Central Business District e costeggia il Domain e i Royal Botanic Gardens. Si estende da Hyde Park al Circular Quay.

Domain, Art Gallery e Royal Botanic Gardens. Il Domain è una vasta area verde a est di Macquarie St, voluta dal governatore Phillip come spazio ricreativo pubblico. Oggi viene utilizzata da chi lavora in centro per dedicarsi allo sport durante la pausa pranzo e per sfuggire al caos cittadino. La domenica pomeriggio è il punto di ritrovo per chi ama intrattenere la gente facendo dei discorsi improvvisati in piedi su una cassetta di legno. È anche il luogo dove si svolgono numerosi eventi del festival di Sydney di gennaio e dove si tengono i famosi Carols by Candlelight (racconti al lume di candela) a Natale. Ci sono anche mostre permanenti di arte australiana, europea, giapponese e tribale, oltre ad alcune mostre temporanee a tema.
I Royal Botanic Gardens comprendono Farm Cove, la prima baia a est del Circular Quay, e il luogo della prima coltivazione di verdure in Australia. Contengono numerose specie di piante del Pacifico del Sud, alcune specie di piante tropicali nelle serre Arc e Pyramid e un bellissimo giardino di rose in stile antico. Il giardino botanico si trova in una posizione estremamente spettacolare ed è il luogo ideale per i picnic o per i servizi fotografici dei matrimoni.

Darling Harbour. Questo enorme parco dei divertimenti sul mare offre passeggiate, giardini, musei, un acquario, un centro congressi, un casinò, ristoranti e negozi. Un tempo era una fiorente zona portuale, ma poi si trasformò in un’area urbana depressa prima di essere reinventata come Darling Harbour negli anni ’80 grazie a una combinazione di immaginazione, pianificazione, scelte politiche e ingenti investimenti. Questo posto è uno spazio ricreativo adatto soprattutto alle famiglie con bambini piccoli e ai turisti dei viaggi organizzati. Da non perdere il Sydney Aquarium, l’Australian National Maritime Museum, la scultura acquatica, il Chinese Garden, l’enorme cinema IMAX e il vicino Powerhouse Museum, il museo più spettacolare di Sydney.

Bondi Beach Bondi Beach è la spiaggia più bella di Sydney, con la sua distesa di sabbia e la sua serie infinita di cavalloni maestosi che si infrangono sulla riva. Il quartiere di Bondi Beach è un eclettico mix di gelaterie, caffè artistici, rivenditori di cartocci unti di fish & chips, negozi kosher e negozi per surfisti. La passeggiata e i padiglioni sul mare sono stati ristrutturati: gli unici problemi rimangono i parcheggi e gli scarichi fognari al largo.

Giorno 11 SYDNEY – ALICE SPRINGS – KINGS CANYON

In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza per Alice Springs. Arrivo e noleggio dell’auto presso gli uffici della Hertz in aeroporto e partenza per Kings Canyon. Arrivo, sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione e pernottamento.

Pernottamento presso : Kings Canyon Resort****
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

 

Situato a 7 km dall’ingresso al Watarrka National Park, questo resort è stato costruito in modo da integrarsi armoniosamente con il paesaggio circostante. Dispone di 96 camere di varia tipologia, tutte dotate di aria condizionata, TV, telefono con linea esterna diretta, zanzariere, frigorifero, asciugacapelli, asse e ferro da stiro, accesso a Internet. A disposizione degli ospiti: bar, ristorante, due piscine, piccolo supermarket, negozio di souvenir, area barbeque.

 

1 AUTO – TOYOTA RAV 4×4 (o simile)

CONTRATTO: ASSICURAZIONE AER&ACFR CHILOMETRAGGIO ILLIMITATO

RITIRO: giorno 12 ALICE S. APT

RILASCIO: giorno 15 AYERS ROCK APT

 

Il Watarrka National Park è conosciuto universalmente con il nome di Kings Canyon, una possente gola rocciosa che fende la terra fino a una profondità di 270 metri.
Posto sui contrafforti occidentali della catena montuosa dei George Gill Ranges, si trova a circa 300 km a nord-est del parco nazionale Uluru-Kata Tjuta e 310 km a ovest di Alice Springs.Da Alice Springs, si può arrivare a Kings Canyon percorrendo, a un certo punto, la Meereenie Loop Road (sterrata), fiancheggiata da bellissimi panorami. Possibilità di arrivare a Kings Canyon da Alice Springs su strada tutta asfaltata, ma più lunga.
Il parco è un’importante zona di tutela del patrimonio ambientale e nelle fenditure nella roccia trovano riparo oltre 600 specie di piante e molti animali del luogo. La roccia rossa del canyon, perpendicolare al terreno, svetta per oltre 100 metri sopra palmizi lussureggianti e boschetti di felci e cicadacee incredibili, proteggendoli dall’aridità del deserto circostante.
Cimentatevi in una bella camminata di circa 6 km lungo un percorso circolare effettuabile in 3-4 ore; la prima parte è caratterizzata da numerosi scalini. Arriverete fin sulla cima, seguendo l’orlo del canyon per ammirare meravigliosipanorami; bellissime le rocce a contrafforti della Lost City; scendete poi attraverso il Garden of Eden, oasi tropicale situata nelle profondità del canyon, 1213caratterizzata da specchi d’acqua e dal verde intenso della vegetazione. Esiste anche un percorso più breve e più facile che si snoda nella parte bassa del canyon. Il Watarrka National Park, il cui nome in aborigeno si riferisce alla pianta a ombrello che cresce qui, è la terra dove abita la popolazione dei Luritja da oltre 0.000 anni; l’europeo Ernst Giles per primo scoprì quest’area nel 1872.

Giorno 12 / 13 KINGS CANYON – AYERS ROCK

Proseguimento in mattinata per Ayers Rock, arrivo nel pomeriggio e sistemazione nella camera riservata, tempo a disposizione.

Pernottamento presso : The Lost Camel***
Durata : 2 Notti
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

 

Voyages The Lost Camel: Moderno e funzionale, offre ambienti comuni eleganti arredati con oggetti e manufatti dell’arte aborigena. Dispone di 99 piccole e semplici camere di un’unica tipologia, tutte arredate in maniera elegante e moderna con colori vivaci. Tutte dispongono di aria condizionata, TV, minibar. A disposizione bar e piscina. L’hotel non dispone di ristorante ma gli ospiti possono utilizzare i servizi deglialtri alberghi, situati a pochi minuti di cammino.

Collocato nel cuore dell’entroterra australiano, nello stato del Northen Territory si trova Ayers Rock, una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Australia, si tratta di un enorme masso roccioso che si erge ad un’altezza tale da essere visibile a chilometri e chilometri di distanza. Si tratta di un luogo mistico per certi aspetti, dove venire a contatto con la reale cultura e le profonde tradizioni delle popolazioni aborigene, sono infatti assolutamente numerose le leggende che raccontano la storia e la nascita di Ayers Rock, con riferimenti al mito ed alle tradizioni più antiche, questo fa di Uluru il luogo sacro agli indigeni, luogo simbolo della loro cultura e luogo di grande importanza in termini iconografici, perché simbolo di questa etnia.

La parola Uluru è il nome indigeno con il quale viene identificato il complesso roccioso, la formazione che ci si trova di fronte ha le caratteristiche di un monolito e si presenta con peculiarità assolutamente uniche e straordinarie, capaci sicuramente di affascinare ed ammaliare il visitatore, Ayers Rock presenta infatti, se la si osserva in diversi momenti della giornata, differenti colorazioni, con sfumature che possono variare dall’oro al viola, in un insieme assolutamente unico e suggestivo Ayers Rock si trova all’interno del Parco Nazionale Uluru Kata Tjuta, ed oltre ad essere gestito dalla popolazione degli aborigeni, con l’etnia degli Anagu, viene controllato anche dal National Park and Wildlife che, per 99 anni, a partire dal 1985, ne avrà la comproprietà ed offrirà ai visitatori l’opportunità di scalare il massiccio per raggiungere la vetta, cosa per altro non molto gradita agli aborigeni sia perché è un luogo sacro, sia per gli alti livelli di pericolosità e le
difficoltà cui si può incorrere.

Giorno 14 / 15 AYERS ROCK – CAIRNS

In tempo utile trasferimento all’aeroporto, rilascio dell’auto e partenza per Cairns. Arrivo, trasferimento all’albergo e sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione, pernottamento.

 

Pernottamento presso : The Sebel Cairns*****
Durata : 2 Notti
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento
Trasferimenti : Inclusi da/per l’aeroporto

 

Situato nel cuore di Cairns, a breve distanza dal Reef Cruise Terminal, dal Casinò e dal centro commerciale, con spettacolare vista sul porto. Le  321 camere hanno aria condizionata, bagno, telefono, televisore, minibar, radio, asse e ferro da stiro, balcone. Dispone inoltre di 3 ristoranti,  2 bar, 2 piscine e idromassaggi, sauna, negozo di souvenir.

Intera giornata di escursione a Wooroonooran National Park
Questa splendida escursione vi porterà alla scoperta del Wooroonooran National Park, censito come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Ammirerete l’impressionante gola rocciosa di Babinda Boulders. Potrete tuffarvi in una piscina naturale lungo uno scivolo scavato nella roccia a Josephine Falls. Sosterete per il pranzo al Roscoe’s Restaurant a Innisfail, una cittadina fondata da emigrati italiani. Nel pomeriggio, passeggerete lungo una passerella sospesa alle cime degli alberi secolari di Mamu Rainforest. L’ultima avventura della giornata sarà la visita del lago che sorge nel cratere di un antico vulcano a Lake Eacham. Qui potrete dedicarvi al bird watching e rinfrescarvi con una nuotata. Rientro in serata a Cairns.

Giorno 16 /17 / 18 / 19 / 20 CAIRNS – GREEN ISLAND

In tempo utile trasferimento libero al porto e imbarco sul traghetto per Green Island delle ore 08.30. Durante le operazioni di imbarco potrete fare il check-in. Arrivo e trasferimento all’albergo, sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione. Pernottamento. green

 

Pernottamento presso : Green Island*****
Durata : 5 Notti
Tipologia di camera : Island suite
Trattamento : Pernottamento e prima colazione
Trasferimenti : Inclusi da/per Green Island

 

Green Island si trova a 45 minuti di nave da Cairns. Il Green Island Resort è il più esclusivo della zona, interamente progettato per soddisfare i bisogni della clientela nel massimo rispetto dell’ambiente circostante. L’inserimento armonico delle sue 46 suites (suddivise in Reef Suite ed Island Suite) nella cornice tropicale che lo circonda è una delle caratteristiche che lo rendono così apprezzato. Fanno da sfondo al resort le magnifiche spiagge bianche e le acque cristalline del Green Island National Park in cui potrete immergervi per ammirare l’animata fauna marina e gli innumerevoli coralli. A disposizione degli ospiti due piscine d’acqua dolce, un ristorante e servizio di lavanderia.
Il resort offre la possibilità di effettuare snorkelling, gite su barche con fondo di vetro, pesca. Le camere sono fornite di aria condizionata, ventilatori a soffitto, minibar, film a circuito chiuso, cassetta di sicurezza, asciugacapelli, bollitore per tè e caffè, teli da spiaggia e balcone.

Giorno 21 GREEN ISLAND –CAIRNS – DARWIN

In tempo utile trasferimento al molo e imbarco sul traghetto delle ore 12.00. Arrivo a Cairns e trasferimento libero all’aeroporto. Imbarco sul volo per Darwin. Arrivo e trasferimento libero all’albergo (situato a circa 5 minuti a piedi dall’aeroporto; eventuale servizio di bus navetta). Sistemazione nella camera riservata. Pernottamento.

 

Pernottamento presso : Darwin Airport Resort****
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Business suite
Trattamento : Solo pernottamento

 

Giorno 22 DARWIN – KAKADU’ NATIONAL PARK

In mattinata noleggio dell’auto presso gli uffici della Hertz all’aeroporto e partenza per il Kakadu’ National Park.
Arrivo in serata all’albergo, sisitemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione.

 

1 AUTO – TOYOTA RAV 4×4 (o simile)

CONTRATTO: ASSICURAZIONE AER&ACFR CHILOMETRAGGIO ILLIMITATO

RITIRO: giorno 22 APT. DARWIN RILASCIO: giorno 26 APT. DARWIN

 

Pernottamento presso : Kakadù Aurora Resort***
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

 

È il il primo albergo all’interno del parco di Kakadu che si incontra arrivando da Darwin, da cui dista 210 km. Dispone di 138 camere, tutte molto confortevoli, semplicemente arredate, ma dotate di veranda privata e fornite di aria condizionata, TV, frigorifero, bollitore per tè e caffè. A disposizione della clientela bar, ristorante, piscina con
vasca Jacuzzi, campo da tennis, servizio di babysitting, servizio di lavanderia, parcheggio.

Il Parco Nazionale di Kakadu, una vera meraviglia naturale a soli 150 km da Darwin, rappresenta un mondo a parte. È un insieme di lussureggianti foreste tropicali, millenarie formazioni rocciose, zone paludose, cascate e corsi d’acqua perenni: questo e molto altro vi aspetta. Ricchissima è anche la fauna che conta 25 tipi di rane, 50 di mammiferi, 75 di rettili, 275 d’uccelli e 4500 d’insetti; la sua fama è però dovuta all’abbondanza dei coccodrilli, sia d’acqua dolce che d’acqua salata.kakadu

Confinante con il parco di Kakadu, troviamo la spettacolare Terra degli Aborigeni di Arnhem Land, dove le visite sono concesse solo se preventivamente organizzate e con un accompagnatore locale. Oltre alle meraviglie mozzafiato che circondano questa terra, potrete conoscere ed osservare il popolo Aborigeno, apprezzare la sua cultura ed il suo istinto artistico, le cui tracce sono tangibili e visibili grazie alle pitture rupestri. Nel solo parco di Kakadu ne sono state contate più di 5000.
Katherine Gorge si trova 350 km a sud di Darwin, nel Nitmiluk National Park. A bordo di un battello potrete attraversare le gole spettacolari scavate dal fiume Fitzroy. Poi, merita la visita delle grotte di Cutta Cutta, 24 km a sud-est di Katherine. Oppure, potrete partecipare al tour accompagnato delle caverne calcaree, nella stagione asciutta, da maggio ad ottobre.

La Penisola di Coburg, a nord-est di Darwin, raggiungibile a bordo di mezzi fuoristrada o con l’aereo, vi farà assaporare l’avventura della scoperta di un’area selvaggia ed incontaminata.
Il Litchfield National Park, 100 km a sud ovest di Darwin, raggiungibile percorrendo la strada non asfaltata che attraversa la Cox Peninsula o la strada asfaltata che passa per Batchelor, è un’aspra regione che si estende per oltre 163.000 acri e comprende esempi di foresta pluviale, interessante vita animale e formazioni rocciose particolari. Ammirerete spettacolari cascate che hanno origine dalla catena dei monti Tabletop e creano delle piscine naturali ideali per il nuoto durante tutto l’anno. È facile trovare escursioni organizzate con partenza da Darwin in pullman, auto fuoristrada o con piccoli aerei da turismo

Giorno 23 KAKADU’ NATIONAL PARK – KATHERINE

In mattinata proseguimento per Katherine. Arrivo, sistemazione nella camera riservata. Tempo a disposizione, pernottamento.

Pernottamento presso : All season Katherine
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Standard room
Trattamento : Solo pernottamento

All Season Katherine. Si trova nel centro di Katherine, la quarta città del Northern Territory. Dispone di 100 camere tutte, con servizi privati, aria condizionata, bollitore per tè e caffè, asciugacapelli, accesso a Internet, cassaforte, asse e ferro da stiro a richiesta. A disposizione ristorante bar, campo da tennis, zona barbeque, servizio lavanderia, parcheggio gratuito. La struttura dell’albergo è avvolta in un ampio e rigoglioso parco che ospita una ampia piscina.

gg24

Giorno 24 KATHERINE – DARWIN

In serata arrivo a Darwin. Sistemazione nella camera riservata, pernottamento.

Pernottamento presso : Darwin Airport Resort****
Durata : 1 Notte
Tipologia di camera : Business suite
Trattamento : Solo pernottamento

 

Giorno 25 DARWIN – SINGAPORE

In tempo utile trasferimento all’aeroporto, rilascio dell’auto a noleggio e partenza per Londra via Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

 

Giorno 26 LONDRA – MILANO

Arrivo a Milano, ritiro del bagaglio. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Stampa questo programma
Back to previus page

We are sorry, there are no reviews yet for this accommodation.