Availability

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

General

MATAVAI RESORT

Si compone di 24 camere arredate con ottimo gusto locale equipaggiate di telefono con linea diretta, televisione satellitare, mini-bar e tutto il comfort necessario.
L’albergo è dotato di piscina con splendida vista sul mare e tutti gli equipaggiamenti per la pratica di sport acquatici.
L’albergo organizza inoltre interessanti escursioni nella foresta con mountain bike o a piedi, accompagnati da guide locali. esperte.
L’albergo ha subito una completa ristrutturazione nel 2012.

Tipologia

doppia

tripla

singola

GARDEN VIEW

95,00

80,00

190,00

OCEAN VIEW

100,00

90,00

200,00

 

La quota include la prima colazione a buffet
Trasferimento da/per l’aeroporto: € 40,00.
Periodo di validità: 01.04.14-31.03.15

 

Stampa questo programma
Back to previus page

We are sorry, there are no reviews yet for this accommodation.

NIUE

NIUE

Niue è la più grande isole corallina del mondo. Soprannominata lo “Scoglio della Polinesia”, è un perfetto esempio di makatea, ovvero di isola formatasi dall’innalzamento di una primitiva barriera corallina, avvenuto, a più riprese, nel corso dei millenni, in seguito a fenomeni di assestamento del fondo marino.
Il territorio è pertanto costituito da ripide scogliere di calcare lungo la costa e da un altopiano centrale posto a 60 metri sul livello del mare.
Le spiagge sono poche, ma questa carenza di distese sabbiose è largamente compensata da spettacolari grotte, anfratti e piscine naturali dove si può fare il bagno. Nell’isola, inoltre, non esistono fiumi, dato che l’acqua piovana penetra nel suolo poroso di calcare e viene filtrata direttamente in mare: questo è uno dei motivi che spiegano la perfetta visibilità di queste acque per le immersioni.
Una barriera corallina corre tutto attorno all’isola, con una sola interruzione di un certo rilievo al centro della costa ovest, nei pressi della capitale, Alofi.
La barriera corallina è frequentata, oltre che da pesci tropicali, da una moltitudine di serpenti marini a strisce, per fortuna innocui. Inoltre, a 300 km da Niue in direzione sud-est, sorge la barriera corallina di Beveridge Reef, meraviglioso sito subacqueo, visitato solo da qualche raro yacht di passaggio, che vanta un tratto incontaminato di 5 km di spiaggia bianchissima.
All’interno dell’isola, la Huvalu Forest Conservation Area, nella parte orientale di Niue, ospita un preziosissimo tratto di foresta tropicale.
Niue è sita nel centro di un triangolo formato da Samoa, le Isole Cook e Tonga. La si può comodamente raggiungere in aereo da Auckland, Nuova Zelanda, oppure dalle isole Samoa. Fu scoperta nel 1774 dal capitano Cook, che, dalla prima impressione che ne ebbe, battezzò l’isola “Isola Selvaggia”.
Divenne successivamente un protettorato britannico amministrato dalla Nuova Zelanda e raggiunse l’indipendenza nel 1974, continuando a restare legata alla Nuova Zelanda da un rapporto di “libera associazione”.
L’economia è ancora di pura sussistenza: frutti tropicali sono coltivati per il consumo interno. Solo il turismo e la vendita di francobolli forniscono valuta estera e le scarse opportunità di sviluppo interno hanno creato forti flussi migratori verso la Nuova Zelanda, paese che sta oggi investendo a Niue per invertire la tendenza, soprattutto incoraggiando i locali a sfruttare il grande potenziale turistico del quale l’isola è dotata.
Clima: Niue è un’isola tropicale, molto calda di giorno e più fresca alla sera. Le temperature si aggirano sempre tra i 20 e i 40 gradi centigradi. I mesi più freddi sono giugno e agosto.
Il periodo migliore per visitare Niue è durante le feste per la Costituzione, a ottobre.
Lingua: la lingua locale è quella antica dell’isola di Niue, ma l’inglese è comunque parlato dalla maggiorparte della gente.
Fuso orario: 12 ore in meno rispetto all’Italia
Moneta: la moneta neozelandese è la valuta di scambio ufficiale.
Abbigliamento: Il vestiario consigliato è quello comodo ed informale, si ricorda comunque che gli abiti da bagno non sono accettati in tutte le aree cittadine.
Requisiti di ingresso: come nella maggior parte delle isole site in questa parte del globo, non sono richiesti permessi particolari per soggiorni fino ad un mese di permanenza se non il possesso di un biglietto aereo di andata e ritorno. Per soggiorni superiori ad un mese è richiesto il permesso di lavoro.
Religione: Il cristianesimo si diffuse a Niue a partire dal 1846, grazie all’opera di uno dei più famosi personaggi dell’isola, Peniamina, convertitosi durante un soggiorno a Samoa. La religione gioca un ruolo di primaria importanza. La domenica, per esempio, attività come la pesca e la navigazione non sono permesse. I visitatori sono sempre ben accetti alla partecipazione delle funzioni.
Assistenza medica: Niue è dotata di un ospedale pubblico che provvede a tutti i fabbisogni sanitari del luogo, accessibile anche ai turisti.

-Elettricità: 240 Volt.

[codespacing_light_map width="100%" height="400px" show_overlay ="no" zoom="10"]
Read more