Disponibilità

We are sorry, this accommodation is not available to book at the moment

Descrizione

Un viaggio attraverso la natura incotaminata dei parchi degli Stati Uniti..

GIORNO 1 MILANO MALPENSA / NEW YORK JFK
Al vostro arrivo incontro con nostro personale locale parlante italiano, trasferimento privato in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.

New York, la Grande Mela, è una megalopoli di 8.038.600 persone in 800 kmq. E’ la città simbolo della civiltà occidentale moderna; solo il fatto di esserci è una sensazione esaltante.

A New York è impossibile annoiarsi: librerie, ristoranti, teatri, negozi, persone, non importa che cosa si fa o dove si va.

Almeno una volta nella vita visitate la statua della Libertà, l’Empire State Building, Central Park, Times Square, il Museum of Modern Art, probabilmente il più famoso del mondo, il Guggenheim Museum e l’American of Natural History.

GIORNO 2 MEZZA GIORNATA DI ESCURSIONE GUIDATA ALLA CITTA’ DI NEW YORK IN LINGUA ITALIANA

GIORNO 4 NEW YORK / LAS VEGAS
Trasferimento privato in aeroporto e partenza in volo per Las Vegas.

Al vostro arrivo incontro con nostro personale locale parlante italiano, trasferimento privato in hotel.

Sistemazione nelle camere riservate.

Resto della giornata a disposizione.

Pernottamento.

Las Vegas si trova nel settore meridionale dello stato del Nevada, circa 80 km a est dal confine della California e 50 km a ovest dal confine dell’Arizona.torre

La città è divisa in due parti principali: un centro dalla struttura piuttosto compatta, chiamato Glitter Gulch e concentrato intorno all’incrocio tra la Highway 95 e l’Interstate 15, e lo Strip, un corridoio di alberghi e casinò che affiancano l’Interstate 15 a partire da alcuni chilometri a sud del cento della città.

La maggior parte degli alberghi è allineata lungo lo Strip o nelle sue vicinanze.

L’aeroporto internazionale McCarran è situato all’estremità meridionale dello Strip, circa 8 km a sud del centro, mentre sia la stazione degli autobus Greyhound sia quella delle ferrovie Amtrak si trovano entrambe in centro (la stazione ferroviaria è all’interno del Gaughan’s Plaza Hotel and Casino).

Possibiltà di escursioni in giornata alle meraviglie del West: Grand Canyon N.P., Brice Canyon, Monument Valley ecc…

1 Notte – PLANET HOLLYWOOD STANDARD ROOM

Trattamento PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE

Questo Resort gode della migliore posizione lungo il corso cittadino di Las Vegas.

Il Planet Hollywood Resort & Casino (ex Aladdin) farà sentire ognuno come una celebrità.

L’hotel offre il fascino di Hollywood e trattamenti da star a tutti gli ospiti, facendovi sentire benvenuti e a vostro agio.

Al Planet troverete più ristoranti, negozi, divertimenti e casinò di qualsiasi altra destinazione di Las Vegas.

GIORNO 5 LAS VEGAS / GRAND CANYON (430 km. circa)

Prima colazione in hotel, incontro con la vostra guida, che vi accompagnerà fino all’arrivo a San Francisco.

Partenza con pullman privato per la destinazione successiva.

Il Grand Canyon si compone principalmente di due parti.

Il North Rim ed il South Rim. Nonostante i due bordi del canyon distino poche miglia, in macchina sarà necessario percorrere più di 250 miglia per muoversi da una all’altra parte.

Il North Rim rappresenta la parte più selvaggia del Grand Canyon mentre il Souh Rim raccoglie la stragrande maggioranza di visitatori.

Il South Rim ha due entrate. Una ad est ed una a sud (all’incirca verso la metà del canyon) ambedue sulla Hwy-64.

Il parco è certamente tra i più famosi e visitati di tutti gli Stati Uniti non solo per la sua fama di una tra le sette meraviglie naturali del mondo ma anche perché offre un approccio di visita molto “popolare” che, attraverso molti view point, permette a visitatori di ogni genere di godere del parco.

Questo ed altro ha portato il Grand Canyon a sviluppare una capacità ricettiva che ha pochi eguali. Il Grand Canyon Village offre molti alberghi e cabine oltre a negozi di vario genere e ristoranti vari.

Il tutto a pochi minuti dal bordo del canyon. Naturalmente agli evidenti vantaggi di questa situazione si affianca la poca privacy ed il grande affollamento tipico dei parchi così famosi e popolari.

Il Grand Canyon viene comunemente visitato percorrendo i vari view point.

Questi si trovano principalmente lungo due strade che partendo dal Grand Canyon Village si dirigono rispettivamente verso est ed ovest.

La Desert View Drive si dirige verso est e può essere percorsa in macchina. Parte di questa strada è null’altro che la Hwy-64 che entra nel parco da est ed esce da sud. Tra i view point che incontrerete ricordiamo Navajo Point, Lipan Point, Moran Point, Grandview Point, Yaki Point, Mother Point e Yavapai Point.

Al Yaki Point (ottimo posto per godersi il tramonto) si accede solo tramite un servizio di navetta interno e sempre lungo questo tratto si trova anche il trail-head per il South Kaibab Trail.

Ad ovest del Grand Canyon Village si snoda la Hermits Rest Route che può essere percorsa solo tramite gli shuttles del parco che potrete prendere a pochi metri dal village.

Tra i vari view point, da non perdere Maricopa Point, Powell Point, Hopi Point, Mohave Point, The Abyss, Prima Point e l’ultimo Hermitt Rest.

La sola visita dei view point può essere affrontata nell’arco di una intera giornata. Il South Kaibab trail-head si trova a Yaki Point dove si può arrivare solamente con un servizio interno di shuttle. Il trail scende ripidamente lungo un sentiero che, in alcune ore, viene percorso anche da muli.

La discesa è abbastanza facile e veloce ma merita di essere percorsa a ritmi non sostenuti per potere godere al massimo del bellissimo scenario in cui pian piano ci si immerge. Solo scendendo nel Grand Canyon si riesce ad apprezzare pienamente la maestosità e le dimensioni di questa meraviglia della natura.

La discesa del Grand Canyon vi aprirà gli occhi sulle vere dimensioni del canyon. Molte delle cose che dai view point sembrano un tutt’uno, cominciano a delinearsi fino a prendere forme precise.

Tutti i lineamenti delle rocce del canyon diventano chiari e finalmente si può avere una idea chiara degli strati e della geologia delle rocce.

1 Notte – QUALITY INN HOTEL STANDARD ROOM Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 6 GRAND CANYON / MONUMENT VALLEY (300 km. circa)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

Al vostro arrivo nella Monument Valley vi attenderanno delle Jeep per un tour, pranzo al barbecue incluso.

La Monument Valley si trova nella Riserva Navajo, un vastissimo territorio che si sviluppa per la maggior parte in Arizona e per una porzione molto limitata nello Utah. La genesi di questa zona risale probabilmente al mesozoico (circa 70 milioni di anni fa) quando le terre della regione riemergendo si trovarono esposte all’erosione degli agenti atmosferici. L’emozione che provoca il paesaggio delle mesa e delle sommità tronche della valle è indimenticabile.

Anche se tutti noi abbiamo già avuto modo di ammirare questa fantastica vista in tanti film western come il mitico Ombre Rosse finché non vi si è immersi dal vivo non si può averne un’idea vicina alla realtà. Infatti su questo ampio e arido bassopiano si stagliano guglie, torri e archi, improvvise formazioni in arenaria il cui elemento più spettacolare è costituito dalle sfumature di colore, che vanno dal rosa al violetto grazie ai suggestivi giochi di luce all’alba e al tramonto.

La vallata è percorribile in auto oppure a cavallo ed è possibile effettuarvi interessanti escursioni alle tre rovine anasazi presenti nella zona. Gli Anasazi hanno abitato l’America a partire dal 5500 a.C. sopravvivendo grazie alla caccia e alla raccolta.

Attraverso alcune fasi storiche hanno finito per scomparire intorno al 1300 d.C. per motivazioni che non sono state ancora del tutto chiarite. Prima del XIV secolo avevano modificato le loro abitazioni dalle originarie pithouse, costruzioni semisotterranee dotate di un’apertura nel tetto proprio all’altezza del fuoco, alle cliff dwelling, dimore costruite nelle grotte delle pareti dei canyon.

Sono proprio abitazioni di quest’ ultimo tipo che si incontrano nei siti archeologici di Betatakin Ruin e Keet Seel Ruin.

GIORNO 7 MONUMENT VALLEY / BRYCE CANYON (420 km. circa)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

Bryce Canyon è uno di quei parchi nazionali di cui avete già sentito parlare!

Le sue inconfondibili guglie illustrate in ogni depliant di viaggi hanno sempre destato immenso stupore. Anche se non siete sicuri di dove si trovi lo Utah, probabilmente avete già visto il Bryce Canyon, o almeno avrete fantasticato di fare un viaggio nel sud-ovest Americano. La prima visita al Bryce Canyon è molto avvincente.

Quando vi trovate nella pineta sul vicino altopiano, non potete immaginare il panorama meraviglioso che vi aspetta al di la di quei pini.

Infatti, a mano a mano che vi avvicinate al margine del canyon, vedrete sorgere dal suolo enormi anfiteatri di guglie intricatamente scolpite nella roccia. In un attimo, i colori vivaci del parco vi appariranno in tutto il loro splendore, particolarmente se arrivate al parco all’alba o al tramonto.

Durante la vostra prima visita, un tour con la macchina lungo i 60 chilometri / 37 miglia di vista panoramica vi darà una visione generale della zona, e particolarmente dai punti di osservazione famosi del Bryce Canyon–Sunrise, Sunset, Raimbow, Yovimpa e Inspitration. Dopo il tour, vi consigliamo di parcheggiare l’auto e camminare a piedi lungo uno dei sentieri.

Lungo il margine del canyon e a valle vi sono numerosi sentieri per passeggiate e escursioni. Una passeggiata lungo uno dei numerosi sentieri nella “fornace” di guglie rosse e gialle che si stagliano contro il cielo vi darà l’impressione di essere su un altro pianeta.

Le escursioni possono essere più o meno difficoltose, perciò cercate, prima di avviarvi, di informarvi presso il centro turistico sulle differenti possibilità. Come per la visita di tutti i parchi nazionali dello Utah, siate organizzati!

Non andate mai senza una scorta di acqua, crema solare e scarpe adatte per camminare. La guardie forestali del parco di Bryce Canyon organizzano attività con l’intento di rendere il vostro soggiorno nel parco più divertente e interessante. Queste includono seminari sull’astronomia durante la luna nuova e passeggiate al chiaro di luna durante la luna piena. Le passeggiate a cavallo sono ideali durante i mesi più caldi , mentre lo Sci di fondo é praticato durante il periodo invernale.

Dal momento che il Bryce Canyon si trova ad un altitudine di 2.400 metri /8.000 piedi, ogni sforzo a questa altitudine potrebbe lasciarvi senza fiato. Se non siete in ottima forma fisica, evitate le camminate o le escursioni estenuanti.

Il centro turistico del parco è aperto tutto l’anno e offre proiezioni di diapositive, un museo, nonché una straordinaria collezione di informazioni e pubblicazioni. I turisti sono invitati a recarsi al centro per apprendere come apprezzare il parco senza danneggiare il fragile ambiente del deserto. Il Centro Sunrise Nature è aperto durante i mesi estivi e fornisce ulteriori informazioni e mostre. A causa dell’altitudine, le temperature estive del Bryce sono miti, intorno ai 26.6 gradi centigradi / 80 gradi Fahrenheit, mentre questa altitudine garantisce neve e temperature rigide durante l’ inverno.

Ogni anno, a Febbraio, nel parco e nel vicino Ruby’s Inn si svolge un festival invernale caratterizzato da avvenimenti di tipo ricreativo e agonistico. Nel parco, il Bryce Canyon Lodge, Pietra Miliare della Storia Nazionale, offre 114 camere e mini appartamenti con sala da pranzo comune dal primo di Aprile al primo di Novembre. Ci sono inoltre due campeggi organizzati, ma la maggior parte dei posti vengono occupati presto durante l’alta stagione turistica (Maggio – Ottobre).Nella zona West del Parco, lungo la Highway 12 dello Utah, e nel vicino paese di Panguitch ci sono numerosi motel.

A Panguitch potrete trovare molti ristoranti e negozi tipo western.

Una delle attrazioni più interessanti é l’Western Wildlife Museum (Museo del Selvaggio West) che si trova nel vecchio liceo del paese.Ad est del parco, nel paese di Tropic, potrete trovare altri alloggi. La zona est della Highway 12 dello Utah é una delle strade panoramiche più belle degli Stati Uniti; inizia ad Escalante e continua lungo Boulder “Massiccio”, la Grand Staircase “Grande Scala”- Escalante National Monument “Monumento Nazionale di Escalante e il Capitol Reef National Park “Parco Nazionale di Capitol Reef.”

Qualsiasi strada decidiate di prendere, il Parco Nazionale di Bryce Canyon catturerà sempre la vostra immaginazione con le sue forme soprannaturali, sentieri “Fantasyland” e avventure che durano tutto l’anno.crat

1 Notte – BEST WESTERN RUBYS INN STANDARD ROOM Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 8 BRYCE CANYON / ZION NATIONAL PARK (400 km. circa)

Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

A battezzare la regione con questo nome, che significa città celeste, furono i Mormoni che vi si stabilirono nel XIX secolo durante le loro peregrinazioni verso l’Ovest.

Ed è stata proprio questa comunità religiosa a coniare i nomi che contraddistinguono, oggi, i luoghi più caratteristici del parco.

Anche qui i colori dominanti delle rocce sono il rosso, il cremisi, l’arancione, il rosa e il giallo che si esaltano alle prime luci dell’alba e del tramonto. Cuore del parco è lo Zion Canyon, un complesso di rocce modellato da vento e dall’azione erosiva del fiume Virgin che attraversa il parco.

Le altre attrazioni sono il Great Arch e il Kolob Arch, archi di pietra. Quest’ultimo, con i suoi 94 metri, è il più largo del mondo. Sono inoltre, da segnalare gli hoodoos, rocce che assomigliano a enormi funghi. All’interno dell’area desertica non sono rare le oasi con piscine d’acqua piovana.

Qui, in breve tempo la roccia si ricopre di uno strato di fiori e piante: in primavera più di 900 varietà di fiori colorano Zion.

Gli inquilini di questo parco sono puma, capre di montagna, volpi grigie e conigli.

Due gli ingressi al parco dove si possono richiedere informazioni. Lo Zion Canyon Visitor Center è situato a sudest ed è anche il più fornito.

All’interno sono in vendita mappe, guide, souvenir; si può avere la lista delle attività praticate.

C’è anche un piccolo museo dove sono esposte le meraviglie del parco.

Per fare acquisti di vario genere, o per il pieno di benzina, la località più vicina è Springdale, anche se al Kolob Canyons Visitor Center, all’ingresso di Zion si possono comprare mappe e libri e qualche genere alimentare.

Tra le strade praticabili in auto, la Zion Mt. Carmel e la Zion Canyon Scenic Drive, di 18 miglia, richiedono un giorno per essere percorse.

L’altra strada, la Kolob Canyon Road, è molto più breve, solo 5 miglia e mezzo, ma è tra le più spettacolari; si imbocca dall’ingresso nord.

1 Notte – BEST WESTERN STANDARD ROOM

Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 9 ZION NATIONAL PARK / LAS VEGAS (325 km. circa)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

1 Notte – PLANET HOLLYWOOD STANDARD ROOM Trattamento PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE

GIORNO 10 LAS VEGAS / DEATH VALLEY (210 km. circa)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

La Valle della Morte, in California, evoca immagini di fiamme infernali, strazi e avvoltoi roteanti.

Gli estimatori di sole ardente e paesaggi desolati non rimarranno delusi, ma la Death Valley è molto più bella e piacevole di quanto il nome non faccia pensare.

Alcuni gruppi di animali e di piante, ma anche di esseri umani, si sono adattati alle difficili condizioni di vita date dal clima secco e caldissimo.

L’aspetto della valle – con le morbide dune, gli ondulati strati rocciosi, i crateri e i crostoni di salgemma – è allo stesso tempo aspro e affascinate, spettacolare e terrificante. Nella valle si estraeva una volta il borace, un minerale usato per produrre detergenti e altro, e oggi si può visitare la fabbrica abbandonata d’inizio secolo Harmony Borax Works.

Lo Scotty’s Castle è una stravaganza ispano-moresca costruita negli anni ’20 per un magnate delle assicurazioni (e per il suo amico parassita Walter E. Scott).

Non perdetevi nella valle l’Ubehebe Crater, i colori del tramonto della Artists Palette, le distese di sabbia delle Eureka Dunes e le vedute da Dante’s View e da Zabriske Point.

1 Notte – FURNACE CREEK INN STANDARD ROOM Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 11 DEATH VALLEY / MAMMOTH LAKES (390 km. circa)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

La regione di Mammoth Lakes è situata nella zona Est-centrale della California (2400m sopra il livello del mare), a Sud-Est della lago Tahoe e di Yosemite National Park. Costituita da più di 100 laghi e fiumi, è diventata famosa in tutto il mondo per la pesca.valley

Numerosi sentieri si diramano attraverso le aree quasi deserte di John Muirand e Ansel Adams offrendo magnifici scenari e opportunità di girare intorno ai picchi della Sierra. Un modo originale per trascorrere un sereno e divertente pomeriggio è quello di noleggiare un kayak o una canoa e avventurarsi in Crowley Lake o in Mono Lake.

Quest’ ultimo è un lago salato delle dimensioni di circa 60 miglia quadrate, caratterizzato da formazioni di tufo che spuntano dall’acqua e dal terreno.

L’alta concentrazione di tufo pervade l’aria del proprio forte ed unico odore e rende l’acqua del lago particolarmente salata rendendo impossibile la vita di pesci. La cosa che più sorprende è l’inattesa ricchezza della fauna in un ambiente apparentemente arido in cui a parte qualche fiore, si trovano solo molti cespugli di piante desertiche.

Tutta la spiaggia è ricoperta da un sottile strato nero. Basta poco per scoprire che si tratta di mosche (più piccole delle nostre, somiglianti a moscerini), le famose mosche che danno il nome al lago. Infatti gli indiani Kutzadika’a, che originariamente abitavano la zona, avevano come fonte primaria di cibo proprio le larve di queste mosche chiamate nella loro lingua “mono”.

Da non perdere poi, per i meravigliosi scenari che offrono, Rainbow Falls e Devil’s Postile, una località famosa per i propri impianti sciistici e molto frequentata soprattutto d’inverno. In poche parole si tratta di una formazione di colonne di basalto poligonali la cui altezza arriva fino a 18 metri, formate dal raffreddamento e dalla spaccatura della lava.

Si può camminare sul pavimento di basalto formato dalla sommità delle colonne, il cui insieme somiglia per forma ad un alveare.

Nonostante non sia conosciuto tanto quanto i più famosi parchi nazionali, Mammoth Lakes merita davvero almeno una breve visita.

1 Notte – MAMMOTH MOUNTAIN INN STANDARD ROOM Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 12 MAMMOTH LAKES / YOSEMITE NATIONAL PARK (in auto – 230 km.)
Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

Il Parco Nazionale di Yosemite occupa una vasta area della Sierra Nevada nella parte centrale della California. E’ stato istituito nel 1980 e ha un’estensione di 208.300 ettari. La sua amministrazione è affidata al Department of Interior, National Park Service di Washington.

Il parco è caratterizzato dalla presenza di imponenti montagne, le cui vette raggiungono i 4.000 m. di altitudine. Tra queste montagne vi è la presenza di numerosissime valli, solcate dal corso dei fiumi che durante il loro corso compiono “salti” di notevoli altezze, dando luogo così a suggestive cascate e a spettacoli naturali davvero incantevoli.

Le cascate più alte del Parco, “ le Yosemite Falls “ raggiungono i 730 metri nel loro punto più alto, mentre nel punto più basso raggiungono i 90 metri di altezza.

Il territorio del Parco si estende su una porzione della Sierra Nevada, una catena montuosa lunga circa 450 km la cui storia naturale ha avuto inizio milioni di anni fa, quando un mare caldo e poco profondo si espandeva nella zona attualmente occupata dalle montagne e dalla Grande Valle della California. Dopo una serie di sprofondamenti e di emersioni le montagne hanno assunto l’attuale morfologia.

Per questo motivo questa catena ha uno zoccolo di rocce cristalline ricoperte da formazioni sedimentarie, molto fratturate dai movimenti tettonici, specie verso est. La vegetazione molto ricca è un’altra caratteristica peculiare del Parco.

Le foreste sono fitte di conifere, querce e cedri, pioppi, salici. Di grande interesse è la presenza di un elevato numero di esemplari millenari di sequoie giganti.

Grizzly Giant, è la sequoia più grande nonché meta di maggiore interesse, con i suoi 96 metri di altezza attrae visitatori e turisti provenienti da ogni parte del mondo durante tutto l’anno. Sebbene gli animali del Parco non siano particolarmente numerosi, offrono una grande varietà di specie: 75 specie di mammiferi, tra cui prevalgono orsi e cervi, 220 specie di uccelli e numerosi rettili e anfibi. Presso il Sovraintendente del Parco, Yosemite National Park, P.O. Box 577, California 95389.

Si può accedere al Parco da Fresno, a sud, e da Merced, a sud-ovest, provenendo da San Francisco o da Los Angeles, collegate a queste località sia per via aerea che stradale.

Nella stagione estiva quando il numero di turisti è molto elevato, vengono allestiti servizi di autobus per la visita del parco.

Il Parco offre escursioni a piedi o su muli , possibilità di pesca, sci, nuoto e roccia. Per gli amanti della natura, ma anche per tutti quelli che vogliono semplicemente passare alcuni giorni a contatto diretto con la pace e la tranquillità della natura il Parco offre numerosi alberghi, campeggi e rifugi al suo interno.

1 Notte – CEDAR LODGE STANDARD ROOM Trattamento MEZZA PENSIONE

GIORNO 13 YOSEMITE NATIONAL PARK / SAN FRANCISCO (in auto – 268 km.)

Prima colazione in hotel e partenza con pullman privato, con la vostra guida, per la destinazione successiva.

Arrivo in hotel e sistemazione nella camera prenotata.

Resto della giornata a disposizione.

Pernottamento.

San Francisco è una delle città più belle degli Stati Uniti. Offre, con le sue strade in collina, magnifici scorci sulla Baia di San Francisco e sul suo famoso ponte.

La città è come un mosaico, composto dalla dinamica Chinatown, dal quartiere sempre più borghese di Mission, da Castro, il quartiere gay, da SoMa, in cui si concentrano le discoteche, dal quartiere hippy Haight-Ashbury e dall’animato quartiere di North Beach.

Le strade di San Francisco si arrampicano sui ripidi versanti delle colline e alcune di esse si ritrovano ad avere pendenze estreme.

Chinatown è la zona più densamente popolata e tra le più colorate della città. I 30.000 cinesi, la maggior parte dei quali parla il cantonese come prima lingua, vivono in una comunità chiusa molto legata alle tradizioni. Possibiltà di escursioni giornaliere a Sequoia N.P., Carmel e Monterrey, Alcatraz ecc…

3 Notti – RENAISSANCE PARC 55 HOTEL STANDARD ROOM

Trattamento PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE

Uno degli alberghi meglio situati nella bella città del Golden Gate, si trova praticamente a poche centinaia di metri da Union Square, “il cuore pulsante della città” e Market Street la via più lunga e più animata.

L’albergo é molto confortevole con camere spaziose arredate con gusto e criterio piacevole.

Il ristorante dell’hotel, gestito da famiglia italiana, offre una cucina internazionale di ottima qualità, l’albergo dispone di tutti i servizi compreso un ampio parcheggio sotterraneo molto comodo per chi noleggia l’automobile, per scoprire al meglio San Francisco e tutta la sua splendida baia.

GIORNO 14 MEZZA GIORNATA DI ESCURSIONE GUIDATA ALLA CITTA’ DI SAN FRANCISCO IN LINGUA ITALIANA

GIORNO 15 MEZZA GIORNATA DI ESCURSIONE GUIDATA A MUIRWOODS E SAUSALITO

GIORNO 16 SAN FRANCISCO / NEW YORK JFK / MILANO MALPENSA

Trasferimento privato all’aeroporto e rientro in volo in Italia.

Stampa questo programma
Torna alla pagina precedente

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per accommodation.