Disponibilità

We are sorry, this accommodation is not available to book at the moment

Descrizione

L’isola di Waleabahi, è poco più grande dell’isola d’Elba, e ospita alcuni villaggi di pescatori.

È una riserva marina al largo dell’isola di Sulawesi con divieto di ancoraggio e pesca nel raggio di 500 m da riva.

È situata esattamente all’equatore e protetta dal grande golfo dei Tomini. Qui è estate tutto l’anno grazie al microclima che tiene lontane le piogge monsoniche.

Waleabahi è un paradiso per i subacquei, i reef sono ancora intatti e mostrano una vitalità sottomarina ormai rara altrove: pesci angelo, pesci farfalla, castagnole tropicali, pesci pappagallo e pesci palla si inseguono tra formazioni madreporiche gigantesche ed enormi spugne variopinte.

Il Walea Dive Resort è situato all’estrema punta meridionale di Waleabahi.

Piccolo ed esclusivo, solo 14 cottage affacciati direttamente sul mare, recentemente ampliati e rinnovati.

I cottage sono distribuiti su un’ area di 3 ettari tra alberi secolari e fiori tropicali, costruiti solo con materiali naturali, legno, pietra e vetro. Doppie pareti e doppio tetto mantengono i cottage freschi evitando l’uso di aria condizionata.

I cottage sono dotati di un’ampia veranda in ciotolato decorata a mano e di un bagno rivestito in pietra a mosaico dotato di acqua riscaldata tramite pannelli ad energia solare. Non ci sono strade sull’isola: niente macchine, niente traffico, nessun squillo di cellulare.

Il numero ridotto di subacquei che hanno la possibilità di immergersi a Walea, e l’intenso lavoro di protezione ambientale, ha mantenuto la barriera corallina circostante perfettamente integra in superficie come in profondità.

Il ristorante è il fulcro di Walea. Qui si trovano la sala d’accoglienza, la zona relax, la cucina, la sala da pranzo e il bar centrale.

Le proposte culinarie si ispirano alla cucina esotica del sud-est asiatico e alla migliore tradizione emiliano/italiana, mentre il bar propone un buon assortimento di cocktails internazionali, oltre ad alcune specialità locali che esaltano il gusto della frutta esotica e delle erbe aromatiche che vengono raccolte fresche sull’isola.

E ancora: gelato fatto in casa, frappè e frullati di frutta fresca oltre ai soft drinks e bevande isotoniche per chi non ama l’alcool, oppure birra di ottima qualità locale e il gradevolissimo vino di uve australiane.

Il centro benessere Aria Spa offre i migliori e più efficaci tipi di massaggio della tradizione indonesiana le cui ricette si tramandano di generazione in generazione, abbinati ai migliori oli ed essenze naturali con cui vengono praticati.

Il personale addetto è stato selezionato per esperienza e passione dalle zone tradizionali del massaggio indonesiano: Bali e Manado. Il Walea Dive Center è l’unico centro Padi Five Stars di tutto il Sulawesi Centrale.

Tutte le attività del dive center (scuola PADI, immersioni, snorkeling e pesca alla traina) sono organizzate da personale molto esperto nella ricerca delle piccole e rare creature che popolano il mare di Walea.

Le lingue utilizzate sono italiano e inglese. Presso il centro è possibile frequentare tutti i corsi PADI dall’Open Water al Dive Master e noleggiare l’equipaggiamento necessario per lo snorkeling, l’attrezzatura per l’attività subacquea e per la pesca alla traina.

I resort organizza i trasferimenti da e per l’aeroporto di Luwuk, facilmente raggiungibile con voli di linea locali.

Prezzo per persona per notte:

Tipologia

doppia

singola

Subacquei (incluse 3 immersioni / giorno)

135,00

205,00

Non subacquei

100,00

170,00

 

La quota include il trattamento di pensione completa
Trasferimenti da e per l’ aeroporto di Luwuk: incluso

Stampa questo programma
Torna alla pagina precedente

Siamo spiacenti non ci sono ancora valutazioni per accommodation.

Indonesia

Indonesia

Torna a Estremo Oriente
 
L’arcipelago Indonesiano, con più di 13.000 isole, è collocato lungo l’equatore tra Oceano Pacifico e Oceano Indiano. La maggioranza della popolazione vive sulle cinque isole principali: Sumatra, Kalimantan, Sulawesi, Irian Jaya e Java. L’indonesia vanta mari blu, vulcani suggestivi, foreste, spiagge dorate, vestigia di antichi monumenti e centinaia di templi. Il lussureggiante ambiente naturale favorisce la presenza di fauna e flora molto diversificate. L’arcipelago ospita elefanti, tigri, leopardi e orang-utan. Numerosi sono i parchi nazionali, alcuni unici come quello di Komodo, dove vive il famoso “drago”. La popolazione è affabile e cortese. Le isole sono abitate da 300 gruppi etnici con culture distinte, che parlano 365 lingue e dialetti. La lingua nazionale è il bahasa Indonesia, che è quasi identico al malese e utilizza una serie di termini stranieri, che rivelano i lunghi e numerosi contatti che il paese ha instaurato con le altre culture. Il clima è abbastanza uniforme: caldo e umido durante la stagione delle piogge (da ottobre ad aprile), caldo e secco da maggio a settembre.

Con una popolazione che costituisce più del 50% di quella dell’intera Indonesia, l’isola di Java è il centro della vita politica ed economica dell’arcipelago. Nonostante la rapida modernizzazione, l’isola è caratterizzata da un paesaggio di straordinaria bellezza: vulcani attivi, foresta tropicale, scogliere frastagliate, spiagge sabbiose. Quest’isola ricca di storia, che Marco Polo ha definito “il giardino dell’Eden”, è nota anche per i quattrocento templi induisti appartenuti alla potente dinastia Mangiapait e il tempio buddista del Borobudur, costruito intorno all’anno 1000. Jakarta, la capitale politica, sorge sull’isola di Java: è principalmente il centro del governo e degli affari e non un centro per il turismo, se si esclude la parte vecchia che presenta alcune attrazioni. Il caldo e l’umidità rendono la vista della città alquanto faticosa: il mattino presto ed il tardo pomeriggio sono le ore migliori per visitarla. Yogyakarta, sull’isola di Java, è comunemente chiamata il “cuore culturale” e ”l’anima” di Java, grazie alla ricchezza della sua storia, al suo patrimonio culturale e al suo impegno nel conservare le tradizioni Giavanesi. I visitatori giungono nella città a migliaia per vedere le numerose attrazioni cui, tra cui il tempio di Borobudur e il palazzo del Sultano. La città è facilmente raggiungibile tramite il proprio aeroporto, che offre diversi collegamenti interni e anche limitati voli internazionali.

La piccola isola di Bali rappresenta un microcosmo dal grande fascino: una terra verdissima con risaie splendenti, spiagge dorate, centinaia di templi. Il suo suolo vulcanico fertilissimo e i monsoni che assicurano abbondanti piogge hanno permesso ai balinesi di trasformare i pendii vulcanici in immensi giardini a terrazza. Le credenze religiose, i riti e le feste guidano la gente di Bali dalla nascita alla morte e nel mondo ultraterreno. Tutto ciò che riguarda la vita sociale viene fissato dal calendario religioso, fornendo agli abitanti di Bali infinite opportunità per festeggiare ed esprimere il loro grande talento artistico com musiche e danze.

Non lontana da Bali, L’isola di Lombok è tuttavia molto diversa. Diversi sono la religione, le usanze, gli stili architettonici, ma soprattutto la natura, spettacolare e selvaggia, dominata dalla spettacolare vista del vulcano Mount Rinjani. Degni di interesse sono, inoltre, i complessi archeologici di Pura Meru e Narmada e i villaggi “Sasak”, ricchi di artigianato locale.
Al largo della costa settentrionale di Lombok, con solo 8 km di circonferenza, Gili Trawangan è la più grande, e senza dubbio la più bella, di un piccolo arcipelago di tre isole coralline. In origine solo villaggio di pescatori, è una piccola perla con spiagge idilliache, circondata da banchi di corallo e meravigliosi fondali. Sull’isola non ci sono auto: ci si muove a piedi, in mountain bike o a bordo di un cidromo, una piccola carrozza trainata da un cavallino.

La grande isola di Sulawesi, un’idillica meta tropicale in Indonesia, situata tra le Isole Maluku ed il Borneo, offre interessanti opportunità per una vacanza sia di esplorazione, che balneare o culturale. Gli amanti dell’aria aperta potranno fare passeggiate nella giungla. Gli amanti dell’acqua, invece, possono compiere immersioni e godersi alcune delle più belle spiagge del Sud-Est asiatico. Chi si interessa di antropologia potrà osservare le abitazioni tradizionali, le sepolture e le elaborate cerimonie della popolazione Toraja. Di tutte le cerimonie Toraja, le più importanti sono legate al passaggio nell’aldilà dei defunti. Senza un rito funerario appropriato, lo spirito del morto è destinato a portare disgrazie alla sua famiglia.

[codespacing_light_map width="100%" height="400px" show_overlay ="no" zoom="4"]
Leggi Tutto