Availability

We are sorry, there are no rooms available at this accommodation at the moment

General

ATIU VILLAS

I suoi 5 chalet, fabbricati completamente in legno, si affacciano sul mare offrendo da una parte una splendida vista sull’oceano ed alle proprie spalle una foresta rimasta incontaminata. Ogni abitazione è dotata di servizi privati, cucina, doccia calda alimentata da pannelli solari e veranda con giardino circostante. È possibile presso la direzione dell’hotel trovare guide locali per organizzare tour nella foresta oppure noleggiare scooter o biciclette.

Prezzo a persona per notte
Periodo Tipologia Doppia Tripla Singola
01/04 – 31/03 STANDARD UNIT € 66,00 € 49,00 € 130,00
FAMILY UNIT € 80,00 € 58,00 € 160,00
Trasferimento da e per Rarotonga: € 380,00

 

Stampa questo programma
Back to previus page

We are sorry, there are no reviews yet for this accommodation.

ISOLA DI ATIU

ISOLA DI ATIU

L’isola di Atiu è un tipico giardino tropicale dove si trovano tutte le emozioni delle isole di quest’area del Pacifico: la barriera corallina, la giungla tropicale, le profonde vallate, la popolazione estremamente disponibile con i suoi visitatori.
È anche una curiosità geologica: è infatti circondata da un anello di coralli pietrificati, residuo di un’antica barriera corallina e della laguna in essa racchiusa, ora terre emerse e piatte che fanno da cornice alla parte centrale dell’isola, di natura vulcanica.
Lungo questo anello corallino vi sono decine di grotte, molte delle quali possono essere esplorate, possibilmente con una guida perché si corre il rischio di perdersi.
È possibile visitare una caverna davvero unica, quella di Anatakitaki, che un uccello denominato Kopeka ha scelto come suo habitat. Questo particolare volatile è in grado di orientarsi al buio con l’unico ausilio dell’eco presente all’interno della grotta.
Un’altra particolarità di quest’isola è che i cinque villaggi dell’isola non sorgono lungo la costa come nella quasi totalità delle isole del sud Pacifico, bensì all’interno, sulla sommità della collina, in posizione difensiva.
Gli abitanti di Atiu infatti, ora gentili e mansueti, erano, fino al momento della conversione da parte dei missionari, temibili guerrieri, spesso in guerra con le isole vicine e praticanti il cannibalismo.
È ancora oggi possibile assistere all’antica cerimonia del “tumunu”, che comprende musiche, preghiere e brevi discorsi di ogni partecipante e, soprattutto, un abbondante consumo della corposa birra locale. Da segnalare il “Coffe Tour”, visita delle piantagioni rinomate di questa pianta, e la possibilità di consumare in loco una miscela di caffè 100% arabica senza alcun tipo di conservante aggiunto dall’uomo.
È inoltre presente sull’isola una manifattura di vari tipi di artigianato locale, dove si possono fare acquisti di oggetti prodotti dagli artigiani locali.

[codespacing_light_map width="100%" height="400px" show_overlay ="no" zoom="10"]
Read more