KYOTO

KYOTO

Cose da fare - generale

Torna a Giappone
 
Kyoto è forse tra le città giapponesi quella che più di tutte può soddisfare le aspettative di un turista occidentale. Qui sarà possibile, per chi avrà la pazienza di esplorarla con calma, cogliere degli aspetti di Kyoto che sembrano quasi essere rimasti immutati nei secoli. I sorriso di una Maiko (apprendista Geisha) e il pittoresco quartiere Gion ricordano la Kyoto imperiale del periodo Heian (794-1185).

Kyoto è stata la capitale del Giappone per più di mille anni e in quel periodo ha dato luogo alle massime espressioni dell’arte, della cultura, della religione e delle idee.

Nel centro di Kyoto troverete il Palazzo Imperiale, famoso perché rappresenta la quintessenza della semplicità architettonica. Per visitarlo è necessario prenotare, presentando il passaporto, 20 minuti prima del tour delle ore 10,00 o del tour delle ore 14,00.

Vicino al palazzo si erge il Castello Nijo, caratterizzato da un’architettura più elaborata, dimora dello Shogun Tokugawa Ieyasu in occasione delle sue rare visite alla città. Il castello di Nijo è un castello del Periodo Edo, così chiamato perché si trova lungo una strada di Kyoto chiamata Nijo. L’intero castello è stato dichiarato luogo d’interesse storico nazionale, ed è uno dei monumenti più visitati di Kyoto. Il palazzo di Ninomaru al suo interno è classificato tra i tesori d’arte nazionali, e le 954 pitture al suo interno sono considerate importanti beni culturali, così come anche altre ventidue costruzioni all’interno del castello. Particolarmente famoso è il parco del palazzo di Ninomaru.

Il Palazzo Imperiale e il Castello di Nijo quasi si fronteggiano, simbolo dei poteri in gioco in questa antica capitale del paese.

Il quartiere di Gion viene spesso in mente quando si parla di Kyoto. Nelle strade dalle case che evocano la perfezione architettonica del Giappone antico e dove passeggiano le eleganti Maiko (apprendiste Geisha), ritroverete un’atmosfera unica. È anche un luogo dove si trovano numerosi negozi che vendono manufatti tradizionali tipici dell’artigianato artistico della città.

Il Tempio di Kinkaku-ji, o “Padiglione d’Oro” fu originariamente la villa di riposo dello Shogun Ashikaga, generalissimo del periodo Muromachi (1336-1573). Alla sua morte, la villa fu trasformata in tempio ricoperto con foglie d’oro. L’edificio originale fu distrutto nel 1950 e una replica perfetta fu costruita nel 1955 (questo evento è stato l’argomento del romanzo “Il padiglione d’oro” di Yukio Mishima). IL padiglione è circondato da un meraviglioso giardino.
 

Torna alla pagina precedente

Non ci sono sistemazioni al momento disponibili!

Non ci sono offerte al momento disponibili!

Non ci sono Tour al momento disponibili... contattateci, ve lo organizzeremo!