Rurutu

Rurutu

Cose da fare - generale

Torna all’ Arcipelago delle Australi
 
Rurutu, L’ Isola Delle Balene.

Protetta dal furore dell’oceano da una piccola barriera corallina, Rurutu, in polinesiano “Scoglio che Emerge”, è l’isola più settentrionale delle Australi. Fra il basalto, all’origine di questa roccia vulcanica, e il mare, una cintura di calcare circonda l’isola con versanti scoscesi, che bordano l’antica laguna trasformatasi nei secoli in altopiano. Scolpite dall’erosione e abbellite da fantastiche stalattiti e stalagmiti, le numerose grotte scavate in queste alte falesie, furono usate come tombe dall’antica civiltà e rappresentano oggi una delle molteplici attrazioni dell’isola.

A Rurutu si scoprirà una fantastica varietà di paesaggi, sommersi sotto la lussureggiante vegetazione che rende il clima così mite. La strada, sinuosa, ora lungo le spiagge di sabbia bianca, ora a strapiombo sulle splendide baie che frastagliano la costa, porta a fresche vallate di piantagioni di caffè e a campi di miri selvatico, di ananas o di litchi, che pervadono con i loro profumi l’aria circostante.

Fedeli alle loro tradizioni, i 2100 abitanti dell’isola organizzano più volte l’anno delle manifestazioni culturali (tere, grandi matrimoni, gare di sollevamento di pietre) nei villaggi di Moerai, Avera e Auti, dove hanno conservato il calore dell’accoglienza tradizionale.

Se l’intrecciatura delle foglie del pandano continua ad essere la loro maggiore specialità, gli artigiani eccellono anche nella realizzazione di sottili copricapi o di grandi tappeti (peue), come pure nell’arte del tifaifai, il confezionamento di coperte a mosaico dai colori brillanti.

Culla delle megattere, Rurutu consente di osservare questi affascinanti mammiferi, che, da luglio ad ottobre, vengono a riprodursi nelle acque chiare e fresche che circondano l’isola. Gli amanti delle immersioni apprezzeranno senz’altro questi istanti magici, equipaggiati solamente con pinne, maschera e snorkel, per contemplare le madri e i loro piccoli che fanno evoluzioni sott’acqua e per assistere al canto dei maschi, venuti per attirare i favori delle femmine, una vera opera sottomarina che l’ascoltatore privilegiato non potrà scordare facilmente.

A chi vuole avventurarsi nell’esplorazione delle grotte ricordiamo che durante le escursioni è necessaria la presenza di una guida: le grotte, infatti, comunicano fra loro e si corre seriamente il rischio di perdersi. Nei pressi di Moerai e del suo aeroporto è stata costruita una strada munita di segnali per poter accedere alla grotta Ana A’eo, conosciuta anche con il nome di Grotta Mitterrand: immensa e spettacolare, ospita una vera e propria foresta di stalagmiti e di colonne dalle forme più bizzarre.
 

Torna alla pagina precedente

Pensione Le Manotel

Pensioni
Questa pensione si trova a 2 Km dal villaggio di Moerai e a 6 Km dall’aeroporto. Dispone di 4 Più Info
Vedi tutto

Pensione Temarama

Pensioni
Si trova presso il villaggio di Moerai, con vista sul mare e sulle montagne. Dispone di 7 camere sit Più Info
Vedi tutto

Non ci sono offerte al momento disponibili!

Non ci sono Tour al momento disponibili... contattateci, ve lo organizzeremo!