Pilbara

Pilbara

Cose da fare - generale

Il Pilbara comprende un’area costiera, che ospita gran parte della popolazione e delle attività economiche e industriali, un entroterra, che ospita alcuni piccoli centri minerari e famose attrazioni naturalistiche, e una regione più interna, quasi interamente desertica e solo scarsamente popolata da un piccolo numero di australiani aborigeni.
La cittadina mineraria di Newman è un ottimo punto di partenza per esplorare le bellezze naturali del Pilbara. La visita delle miniere vi permetterà di apprendere le tecniche dell’estrazione dei materiali ferrosi.
Il Karijini National Park è uno dei più grandi e senza dubbio uno dei più spettacolari parchi nazionali dell’Australia Occidentale. Incantevole per la sua bellezza incontaminata e i suoi colori rossi, è imbattibile per chi ama l’avventura. Il parco presenta un’eccellente rete di sentieri adatti a tutti i livelli di preparazione fisica, da principianti a escursionisti esperti.
Potrete esplorare profonde gole sotterranee, antichi letti fluviali, emozionanti strapiombi, cascate dalle quali è possibile tuffarsi nelle acque cristalline di piscine scavate nella roccia. Vi sono inoltre eccellenti aree per picnic come pure zone designate per il campeggio. Per maggiori informazioni, visitate il Karijini Visitor Centre, aperto di recente, e scoprite il patrimonio naturale e culturale tramite gli schermi interattivi, acquistate dei film, dei souvenir o semplicemente una bibita fresca.
Poco lontano da Karratha, si trova il Millstream-Chichester National Park, un’oasi desertica bordata di palme, dove potrete anche campeggiare.
Lungo la costa, Onslow, Dampier, Karratha e Port Hedland sorgono a breve distanza dallo spettacolare litorale, lungo il quale potrete pescare e compiere immersioni. Visitate inoltre le storiche città di Cossak e Roeburne.
Il clima del Pilbara varia tra l’arido ed il semi-arido, con temperature elevate, forte evaporazione e scarse precipitazioni piovose.
La cittadina di Marble Bar è stata definita come uno dei posti più caldi del pianeta, avendo registrato per 161 giorni consecutivi una temperatura massima superiore ai 38°.
Il rischio di inondazioni è uno dei principali rischi naturali del Pilbara, con periodi di piogge torrenziali tra novembre e maggio.
Geologicamente, la regione è molto antica: nel Pilbara si ritrovano infatti alcune delle più antiche rocce di superficie del mondo, compresi gli antichi resti fossilizzati conosciuti come stromatoliti, e rocce granitiche di più di 3 miliardi di anni.
 

Torna alla pagina precedente

Non ci sono sistemazioni al momento disponibili!

Non ci sono offerte al momento disponibili!

Non ci sono Tour al momento disponibili... contattateci, ve lo organizzeremo!